L’ortica: proprietà e ricetta del risotto

L’ ortica è una delle erbe più diffuse, quest’ultima infatti, cresce spontaneamente nei prati. Tutti conoscono la sua dote urticante, ma non tutti sanno che questa pianta ha anche tantissime proprietà benefiche.

stinging-nettle-4460158_1280

Se la tocchi è urticante, ma se la sai prendere nel modo giusto diventa una miniera di benessere. È l’ortica, erba bistrattata che cresce spontanea nei prati.

Le sue proprietà mediche sono note da tempo, infatti i contadini che si fustigavano con i mazzi di ortica per far scomparire i dolori reumatici, senza saperlo ne sfruttavano le proprietà antinfiammatorie.

Ortica: proprietà benefiche

tea-3673714_1280

L’ortica è uno scrigno di preziose sostanze attive, come minerali, composti azotati, sali, acido formico, e gallico, acetilcolina, carotene, clorofilla, tannino, istamina, potassio, calcio, ferro, manganese, silicio, vitamine, acido pantotecnico B-2, vitamine C, D, K, E. Proprio per questo i suoi utilizzi sono molteplici.


Leggi anche: Risotto alle ortiche

È usata da oltre due millenni nel trattamento del cuoio capelluto, rinforza cartilagini, unghie fragili e capelli. La porzione aerea dell’ortica è utile per le enteriti acute e croniche, quelle catarrali e le diarree. Foglie e fusto hanno virtù diuretiche e depurative che favoriscono l’eliminazione di cloruri, acidi urici e colesterolo, e sono sfruttate nella gotta, nei reumatismi, nell’artrite, nella renella e nell’acne.

L’ortica favorisce l’eliminazione delle tossine e vivifica la flora batterica, è un ottimo ricostituente e rimineralizzante, attiva le funzioni digestive, ha un’azione tonificante, antidiarroica, emostatica, ipoglicemizzante, galattofora, ed emmenagoga, inoltre è indicata anche nelle diete dimagranti.

Come uso esterno è utile per impacchi in caso di artrosi, sciatalgia, tendiniti, distorsioni. Indossando i guanti, raccogli le cimette o le foglie più tenere, lontano da zone inquinate ed esposte al traffico e poi cuocile, così non pizzicano più ma diventano morbide come velluto. Puoi far seccare l’ortica all’ombra in un luogo aerato e conservarla in sacchetti di carta o di tela. Con l’ortica si cucinano ottimi piatti: zuppe, frittate, minestre, ravioli, risotti.

Ricetta: risotto alle ortiche ricetta

close-up-view-risotto-with-cheese-parmesan-bowl-lunch-food-italian-cuisine-dark-background-copy-space-horizontal-restaurant-food_207126-3803

Ecco a voi una ricetta semplice e veloce con l’ortica: Risotto alle ortiche.

Ingredienti:

  • 250 g di riso per risotti,
  • 60 g di burro,
  • 1 scalogno,
  • 1/2 bicchiere di spumante o vino bianco secco,
  • 200 g di cime di ortiche (la parte più tenera),
  • parmigiano grattugiato,
  • sale
  • A parte, brodo di verdura per far cuocere il risotto.

Ricetta risotto con l’ortica:

  1. Pulisci bene le ortiche, usando i guanti per non irritare la pelle.
  2. Sminuzza lo scalogno e taglia l’ortica.
  3. Metti tutto in una casseruola insieme a 30 g di burro e fai imbiondire.
  4. Aggiungi il riso e fallo insaporire fino a quando non è tostato.
  5. Versa il vino e lascialo evaporare.
  6. Comincia ad aggiungere il brodo (un mestolo per volta) e mescola fino a completa cottura.
  7. Infine aggiungi i rimanenti 30 g di burro e il parmigiano grattugiato.
  8. Fai mantecare e servi in tavola ben caldo.