I cibi che fanno bene alla salute

Revisione dell’articolo a cura della dottoressa nutrizionista Martina De Renzis

Il cibo è un ottimo alleato per sconfiggere o prevenire alcuni dei problemi più comuni e delle malattie più diffuse. Vediamo allora quali sono i cibi “anti” per eccellenza e come possono aiutarci grazie alle loro qualità!

Schermata 2021-05-09 alle 23.06.12

Anti-infarto

Ormai lo sanno tutti, ma un ripasso non fa mai male: i cibi “antinfarto” sono quelli che contengono gli Omega 3, grassi polinsaturi essenziali presenti in pesci grassi e/o“azzurri” (sardine, salmone, sgombro), noci, olio e semi di lino, tofu di soia.

Aiutano a non far salire i livelli di colesterolo “cattivo”(LDL) e a non far diminuire quelli del colesterolo “buono”(HDL). Sono antinfarto anche il resveratrolo, sostanza antiossidante contenuta nel vino rosso che aiuta a contrastare l’aterosclerosi, e i fitosteroli, composti naturali presenti in piccole quantità negli oli vegetali, nei cereali, nella verdura, nella frutta fresca e secca.


Leggi anche: I frutti rossi fanno bene alla memoria

Queste sostanze sono in grado di ridurre l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale, abbassando i valori di LDL e quindi il rischio cardiovascolare.

Anti-osteoporosi

Latte e derivati. Ma anche sarde e broccoli, ricchi di calcio. Inoltre tutti i cibi che contengono vitamina D, che aiuta il calcio a fissarsi nelle ossa. Dunque tuorlo d’uovo, pesci grassi freschi come salmone, tonno, alici e i funghi porcini.

Anti-tumore

frutta

Il cancro si previene anche a tavola, con i cibi che aiutano l’organismo a liberarsi di ogni tipo di scorie. Dunque frutta, verdura e cereali integrali, perché ricchi di antiossidanti e di fibre.

Il pomodoro è ricco di licopene, sostanza che contribuisce, specie se in cottura e in presenza di olio, a bloccare il processo di mutazione delle cellule cancerogene.

La soia, oltre ai fitoestrogeni preziosi in menopausa, contiene genisteina, sostanza capace, sembra, di inibire il cancro mammario e della prostata.

La grande famiglia dei broccoli contiene composti solforati particolarmente protettivi, sembra, nei confronti delle malattie degenerative e dei tumori del seno, colon e retto. Un aiuto arriva anche dalle mele: ricche di pectina, che fermentando producono l’acido butirrico protettivo del colon.

Secondo alcuni studi il luppolo sarebbe in grado, grazie a un potente polifenolo chiamato xantuomolo, di contrastare la proliferazione dei vasi sanguigni che “nutrono” alcuni tumori.


Potrebbe interessarti: I massaggi che fanno bene all’amore

Infine, il pesce crudo è un arma contro il tumore dei polmoni per il contenuto di Omega 3, sostengono gli studiosi dell’Istituto di ricerca sul cancro di Aichi. In Giappone, patria del sushi, il cancro al polmone è rarissimo. 

Anti-age

Per invecchiare più lentamente, bene tutta la frutta e verdura, germe di grano, mandorle, olio d’oliva e il tè verde. Infine il curry: il pigmento giallo (curcumino) potrebbe perfino contrastare l’insorgere delle malattie neurovegetative, prima fra tutte l’Alzheimer.

Anti-calvizie

Schermata 2021-05-09 alle 23.09.04

Sembra che mele e birra possano aiutare a conservare chiome fluenti. Le armi vincenti sarebbero i fitormoni del luppolo, capaci di stimolare il metabolismo del cuoio capelluto e l’acido pantotenico, e la vitamina B2 delle mele, antigrigio e anticaduta.

Di certo, se i capelli non cadono per questioni ereditarie ma a causa di stress o debolezza, sono utili i cibi ricchi di zinco (ostriche, agnello), vitamine C e B (frutta, verdura, farine integrali), calcio e minerali (latte e derivati).

Anti-depressione

Se ti senti giù, niente di meglio di un dolce alla panna (contiene casomorfine, oppiacei naturali). Meglio ancora il cioccolato, che contiene sostanze che euforizzano, e stimolano la serotonina. Inoltre il pesce: secondo recenti studi americani e finlandesi, sembra che gli Omega 3 favoriscano la comunicazione fra le cellule e i livelli di serotonina nel liquido cerebrospinale, aiutando così il tono dell’umore.

Anti-crampi

Ami il fitness e lo sport? Bene! Ma attenzione ai crampi muscolari. Per evitarli, la sostanza ideale è il potassio. Dunque è consigliabile un bel dessert a base di banana (380mg/100g), oppure di cioccolato (420mg/100g).

Anti-emicrania

Schermata 2021-05-09 alle 23.10.18

Il mal di testa si combatte con diete povere di grassi e ricche di carboidrati complessi, meglio se integrali, che aumentano la serotonina nel sangue e aiutano così a rilassarsi.

Prezioso anche il magnesio. Secondo uno studio del New York Headache Center, infatti, la carenza di questo minerale causa spasmi dei vasi sanguigni, con conseguente emicrania. Per evitarlo, basta mangiare noci, mandorle, cerali integrali, vegetali e sardine.

Per ottenere un buon effetto protettivo bastano 6 milligrammi al giorno di magnesio, l’equivalente di 150 g di sardine.

Anti-fame

Le proteine in genere sono le migliori sostanze antifame. Ma secondo ricerche dell’Università di Cincinnati (Ohio), il pesce lo è ancora di più, perché è ricco di leucina, un aminoacido capace di attivare un enzima, detto mTOR, in grado di comunicare al cervello quand’è il momento di dire “basta” al cibo, impedendo così di mangiare più del necessario. 

Anti-ciccia

Tutti i cibi ricchi di fibre, dunque frutta, verdura e cereali integrali. Le fibre riempiono senza apportare calorie, dunque ti aiutano a mangiare meno.

Qualche esempio? Le mele contengono 2,6 g di fibre ogni 100 g; i piselli secchi cotti 15,7; i carciofi 7,9; le carote crude 3,1; asparagi e spinaci 2,1; i cavolfiori cotti 2,4.


Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
Suggerisci una modifica