Guava e pomelo: vitamine, proprietà e come mangiarli

Revisione dell’articolo a cura della dottoressa nutrizionista Martina De Renzis

Guava e pomelo sono due frutti perfetti da consumare in estate: grazie al loro contenuto in vitamine, potassio e fosforo, aiutano a reintegrare i sali minerali che si perdono con il sudore

frutta frullati vitamine

La guava e il pomelo sono frutti molto diffusi nelle zone tropicali, ma oggi è possibile trovarli anche da noi, soprattutto nei negozi etnici e in alcuni supermercati ben forniti. Vediamo le caratteristiche nutizionali.

Guava: frutto dai mille sapori

guava frutta

La guava, frutto di forma variabile (sferica, ellittica, piriforme), di colore verde-giallo con numerosi semi, piccoli e bianchi,
ha un sapore che ricorda a tratti la fragola, la pera, la banana o la pesca, in un originale
mix agrodolce.

Come si mangia?

Si consuma tagliando il frutto a metà, eliminando i semi e quindi suddividendo le due metà in spicchi più piccoli.


Leggi anche: Il fico: proprietà, vitamine e benefici

È ottima anche sotto forma di frullato, succo oppure ricoperta di zucchero e rum.

Guava: proprietà e vitamine

Dal punto di vita nutrizionale, la guava contiene in buone quantità acqua  fibre ed è molto ricca di vitamina A e C (circa 8 volte maggiore rispetto all’arancia), potassio e fosforo.

A questa pianta, inoltre, vengono attribuite proprietà astringenti e antibatteriche.

Sembra che il succo abbia la capacità di ridurre la glicemia anche del 20%, ed è pertanto utile in caso di diabete.

Pomelo: storia, origini e proprietà

Pomelo frutta

Il pomelo, originario della Cina, presenta una caratteristica forma a pera (ma è molto più grosso). La scorza è di colore giallo verdognolo, mentre la polpa va dal giallo paglierino al rosa fino al rosso. Il sapore è simile al pompelmo.

Pomelo: vitamine e proprietà

Si utilizza principalmente come frutto o succo. In alcuni paesi è impiegato anche in insalate di frutta o di legumi. Ricchissimo di vitamina C, beta-carotene, vitamine del gruppo B (compresa la vitamina B9, l’acido folico) e potassio, è una potente fonte di energia.

Contribuisce a regolare la pressione arteriosa, ed è indicato nelle diete, poiché è poco calorico (100 grammi di frutto hanno soltanto 35 calorie), regala una sensazione di sazietà e contribuisce allo scioglimento dei grassi.


Paolo Cesarotti
  • Nutrizionista
  • Laureato in Scienze biologiche con indirizzo Bio-Sanitario
  • Master in medicina d'urgenza
Suggerisci una modifica