Gelato: pregi e difetti in una dieta

Chi è che d’estate non gradisce un delizioso cono gelato, dolce e rinfrescante, soprattutto con i grandi caldi della stagione?! Ecco, allora, pregi e difetti di questo particolare e amatissimo alimento!

Schermata 2021-01-20 alle 21.40.49

Il gelato è il peccato di gola più diffuso d’estate! Gradevolmente fresco, piacevolmente dolce e dall’aspetto invitante, infatti, piace a tutti, senza limiti di età. Pensate che gli italiani ne gustano ogni anno oltre 360 mila tonnellate, cioè circa 6 chili a testa.

Vista la sua diffusione, perciò, il gelato va considerato un vero alimento con caratteristiche nutrizionali ben precise. Vediamole insieme!

Attenzione ai grassi e agli zuccheri

Schermata 2021-01-20 alle 21.40.08

L’ingrediente di base di questo alimento è il latte, a cui vengono aggiunti per caratterizzarne il gusto tuorlo d’uovo, grassi vegetali, crema di latte, zuccheri, cioccolato o frutta. Dal punto di vista proteico, perciò, è indubbiamente un buon alimento.


Leggi anche: Il gelato fa davvero ingrassare?

“C’è qualche problema invece con i grassi che sono presenti in quantità notevole, talora fino al 22%”,

ha dichiarato il professor Benvenuto Cestaro, direttore della Scuola di Specializzazione in Scienza dell’Alimentazione – Facoltà di Medicina e Chirurgia – Università degli Studi di Milano.

“Il contenuto in zuccheri semplici lo rende invece una fonte di energia immediatamente assimilabile, ma è un’arma a doppio taglio. Perché quando il gelato è consumato a digiuno e da solo, provoca un innalzamento troppo rapido del glucosio nel sangue che alla lunga può aprire la strada al diabete e ai processi arteriosclerotici. Il suo difetto maggiore è l’elevato valore calorico: 200-250 calorie per 100 grammi di gelato di fior di latte o al cioccolato e 150-180 per uno alla frutta.

In pratica una coppetta di gelato alla crema equivale circa a un piatto di pasta e quindi bisogna tenerne ben conto nel contesto della dieta quotidiana”.

Caratteristiche nutrizionali del gelato

Schermata 2021-01-20 alle 21.41.14

Fra le virtù del gelato ci sono invece quelle di essere una buona fonte di calcio: 100 grammi di fior di latte ne apportano 185 milligrammi

È anche un’ottima fonte di vitamine, ben stabilizzate proprio grazie al fatto di essere un alimento freddo. Prima fra tutte la vitamina A, a cui nel gelato alla frutta si aggiungono quelle tipiche dei diversi frutti impiegati. 

I sorbetti sono invece del tutto diversi dal punto di vista nutrizionale. Non si tratta infatti di veri gelati, in quanto non contengono né latte, né uova e né grassi, ma solo succo o polpa di frutta, acqua e zucchero.


Potrebbe interessarti: Il gelato: fonte di calcio e di vitamine

Decisamente poco calorici, contengono vitamine, ma non hanno valore nutritivo per la totale mancanza di proteine e di grassi.