Dieta dei colori: proprietà della frutta e della verdura rossa

Revisione dell’articolo a cura della dottoressa nutrizionista Martina De Renzis

Come può la cromoterapia influenzare il metabolismo umano? Attraverso la cromo-dieta: andiamo a scoprire di cosa si tratta e come può aiutarci a restare in forma. Le proprietà della frutta e della verdura rossa sul nostro organismo.

cromot 2

La cromoterapia ha origini antichissime, infatti le medicine tradizionali hanno sempre attribuito grande importanza all’influenza dei colori sulla salute dell’uomo. In India la medicina ayurvedica tiene conto di come i colori influenzino l’equilibrio dei chakra, i centri di energia associati alle principali ghiandole del corpo.

Anche i cinesi affidavano il proprio benessere fisico all’azione delle varie tinte: il colore giallo serviva a rimettere in sesto l’intestino, il violetto ad arginare gli attacchi epilettici.

La dieta dei colori

cromot 1

La cromoterapia si è sviluppata in modo rilevante grazie a vari studi svolti negli anni Settanta sull’influenza dei colori sul sistema nervoso e immunitario e sul metabolismo umano.


Leggi anche: Frutta e verdura viola: proprietà e benefici

La cromoterapia come disciplina medica si è sviluppata in epoca più recente grazie alle ricerche e alle applicazioni pratiche di vari studiosi, tra cui il medico di origine indiana Dinshah P. Ghadiali. Secondo una ricerca americana la dieta dei colori non può che avere effetti benefici sulla salute; la cromo dieta si basa sulle varietà cromatiche di frutta e verdura divise in 3 gruppi:

  • verde
  • rosso
  • viola/blu

Mangiando una porzione di ogni “colore” si ottiene una dieta bilanciata con un basso contenuto di calorie e molto semplice da seguire. Oltre che per dimagrire, la dieta dei colori è efficace anche per la salute; un’associazione dietetica americana ha scoperto che i fitopigmenti, cioè le sostanze responsabili del colore degli alimenti, sono utili per proteggere l’organismo da vari disturbi e malattie.

Le proprietà dei colori nella dieta

cromot 3

Ogni colore ha le sue proprietà specifiche. Il rosso, ad esempio, è il colore dell’energia, della passione e della sensualità. Stimola l’appetito ed il metabolismo ma, in quantità eccessive, può creare stati di ansia e di agitazione, quindi va usato in dosi appropriate. Come scrive il Dott. Renato Bernardini,

Professore Ordinario di Farmacologia all’Università di Catania, gli alimenti di colore rosso hanno effetti antiossidante ed antiradicalico, migliorano le difese antiossidanti di alcune categorie di soggetti con capacità antiossidanti compromesse, perché soggetti a forte stress ossidativo, come fumatori.

Sono inoltre efficaci nel proteggere la pelle ed i suoi sistemi cellulari, dagli effetti negativi provocati sulla pelle come eritema cutaneo ed invecchiamento. Si consiglia quindi di assumere arance rosse poiché ricche di vitamina C e antociani, sostanze utili nella prevenzione dei tumori. I peperoni rossi inoltre sono ricchissimi di vitamina C (100  grammi forniscono quasi 3 volte la razione giornaliera raccomandata) e contengono buone dosi di vitamina A, che mantiene sani pelle, ossa e denti e migliora la visione notturna.


Potrebbe interessarti: Frutta e Verdura: quali mangiare?

Mele e fragole, inoltre, come molti altri vegetali di colore rosso, apportano molta fibra insolubile, che aiuta a prevenire la stitichezza, protegge dai tumori al colon, e la pectina, una fibra solubile che aiuta  a tenere sotto controllo il livello del colesterolo. I pomodori abbondano di licopene, un pigmento che aiuta  prevenire i tumori al colon e alla prostata.