Dieta: cosa mangiare in spiaggia

-
24/03/2021

Cosa c’è di più rilassante di un pranzo sulla spiaggia cullati dalle onde del mare? Mangiare in spiaggia è un cult dell’estate: pizza, focacce, panini imbottiti, patatine, bevande zuccherate sono in genere gli alimenti che accompagnano le nostre giornate in riva al mare. Ma siamo sicuri che siano i cibi giusti da portare? In realtà questi alimenti non rappresentano un’alimentazione equilibrata perché eccessivamente ricchi in grassi, sale e difficilmente digeribili. Ma allora quali cibi possiamo portare in spiaggia e quali sono i giusti comportamenti da seguire?

Ombrellone

Le cattive abitudini estive

Spesso, proprio a causa delle alte temperature, si tende a mangiare meno, saltando a volte i pasti soprattutto la colazione e il pranzo, quest’ultimo sostituito il più delle volte da un gelato o dalla frutta. Questo scorretto comportamento alimentare è responsabile di senso di affaticamento, astenia, ipotensione. Non solo, è comune pensare che saltare i pasti ti aiuterà a dimagrire prima. Niente di più sbagliato, è comune un aumento di peso, perché il digiuno diurno, totale o parziale è solitamente accompagnato da una abbuffata serale. A questo punto è necessario fare un po’ di ordine!

Cosa mangiare sotto l’ombrellone


Leggi anche: Dieta anticellulite: cosa non mangiare e consigli della nutrizionista

Prima di andare in spiaggia non dovete assolutamente saltare la colazione. Potete optare per una colazione fredda, un bicchiere di latte, o di bevanda vegetale o uno yogurt, accompagnati da granola, muesli o cereali e una porzione di frutta.

Acqua: non dimenticatevi di bere, regola oro che vale per tutte le stagioni. Portate con voi una borraccia termica, soprattutto se avete intenzione di trascorrere tutta la giornata in spiaggia. Evitate le bevande zuccherate, per rinfrescarvi preferite sempre l’acqua alle bevande confezionate.

Panini: cercate di preparare un pasto leggero, evitate salse ricche in grassi. Un panino, meglio se integrale per un maggiore senso di sazietà,  condito con verdure o ortaggi di stagione insieme a alcune fette di prosciutto crudo sgrassato o bresaola, fiocchi di formaggio, una fetta di farinata di ceci o pesce come salmone o tonno sono gli abbinamenti migliori.

Piatto freddo unico: le insalate di riso, farro o orzo sono una gustosa alternativa. Valgono le stesse regole del panino, scegliete una fonte proteica come tonno, salmone, sgombro o fiocchi di latte, unite ortaggi di stagione e condite con un filo del vostro olio extravergine di oliva e il pasto è completo.

Insalate: altra valida opzione le insalatone. Scegliete la vostra ciotola preferita, unite la lattuga, ortaggi e verdure di stagione che preferite, una fonte proteica, condite con olio evo e il pasto è pronto. Non dimenticate di portare una porzione di pane! I carboidrati sono fondamentali per ricevere l’energia necessaria per affrontare la giornata.


Potrebbe interessarti: Dieta equilibrata: cosa e quando mangiare durante il giorno

Frutta, Estate

Frutta: la frutta in spiaggia non deve assolutamente mancare. L’estate inoltre mette a disposizione una enorme varietà di frutta: approfittatene! Mangiatela a fine pasto, ma anche come spuntino. Variate nel colore perché ad ognuno corrispondono proprietà diverse.

Guardate l’orario: anche se siete in vacanze e ovviamente non volete vincoli, non scordate di mantenere il più possibile regolare i tempi di assunzione dei pasti. Ciò vi aiuterà a controllare gli improvvisi attacchi di fame e vi eviterà di spiluccare continuamente, comportamento che si ripercuoterà negativamente sul vostro peso e sulla vostra regolarità.

Passeggiare, Al

Passeggiate: approfittate della giornata in spiaggia per fare del movimento a costo zero! Fate delle passeggiate, almeno di 20 minuti sulla battigia facendo sì che l’acqua vi arrivi poco sotto il ginocchio, in questo modo tonificherete i vostri muscoli.