Crostata di ricotta e castagne: ricetta

-
21/04/2021

Una ricetta perfetta per sorprendere i vostri ospiti in maniera dolce e allo stesso tempo sfruttando uno degli alimenti più appetitosi: la ricotta. Le castagne riescono anche a dare un tono più caldo alla vostra crostata e dare una intensità al sapore. Ecco gli ingredienti e il procedimento da attuare.

CASTAGNE

Ingredienti

Per la pasta:

  • 100 g di farina di castagne
  • 100 g di farina 00
  • 100 g di burro a temperatura ambiente
  • 130 g di zucchero
  • 2 tuorli d’uovo
  • un pizzico di sale
  • 1/2 bustina di lievito

Per il ripieno:

  • 400 g di ricotta
  • 2 uova
  • 100 g di zucchero
  • 6 biscotti secchi
  • 150 g di cioccolato fondente a scaglie
  • 2 cucchiai di rum
  • 1/2 bustina di lievito

Procedimento e preparazione della crostata

Crostata


Leggi anche: Ricotta: latticino leggero dai mille usi in cucina

  1. In una terrina mettete i tuorli con lo zucchero e lavorate con una frusta.
  2. Aggiungete il burro a pezzetti e amalgamate bene. Unite le due farine, il sale e il lievito mescolando bene. Lavorate poi l’impasto su di una spianatoia fino ad ottenere una pasta liscia e compatta. Fate riposare in frigorifero, coperto con pellicola, per 30’.
  3. Aggiungete alla ricotta lo zucchero, 2 tuorli, il lievito, il rum e il cioccolato fondente e mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. Montate gli albumi a neve e uniteli al composto facendo attenzione a non smontarli.
  5. Rivestite con la pasta una tortiera di 24 cm di diametro imburrata e infarinata, lasciandone da parte una pallina per rifinire. Ricoprite il fondo con i biscotti secchi sbriciolati su cui versare il composto di ricotta.
  6. Con la pasta messa da parte formate delle striscioline che userete per decorare la crostata.
  7. Cuocete la torta nel forno già caldo a 190° per 50’.
  8. Servite accompagnandola a fumanti caldarroste.

Per una migliore riuscita del dolce, ricordatevi che non dovete eccedere con il rum perchè potrebbe non piacere ai vostri ospiti, così come il cioccolato non deve essere troppo per non contrastare con gli altri sapori in armonia.


Vito Girelli
Laurea Magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa
Esperto in: Benessere e Lifestyle
Suggerisci una modifica