Cracker sono dietetici? No!

Da tempo immemore presente sulle nostre tavole, il pane è uno di quegli alimenti che accompagnano le nostre pietanze; chi non ha mai fatto la “scarpetta”?

Crackers

Da qualche tempo a questa parte, complice sempre più la corsa verso la forma fisica perfetta, il pane, insieme alla sua compagna pasta, si sono trovati molto spesso sul banco degli imputati a doversi difendere dalla solita accusa: “Pane e pasta fanno ingrassare!”.

E così, via libera a tutti i sostituti! Tra questi spuntano cracker, grissini e fette biscottate.

Forse non tutti sanno però che i cracker non sono un prodotto “dietetico” e non fanno dimagrire: innanzitutto, perché nessun prodotto fa il miracolo di far dimagrire.

Ma allora perché sta spopolando così tanto questa credenza?

Vuoi per la loro friabilità che rimanda al concetto di leggerezza, vuoi per l’idea della porzione controllata, poiché un pacchetto corrisponde all’incirca a 25/30 grammi, si tende a credere che siano uno di quei prodotti utili durante una dieta dimagrante, ignorando però le caratteristiche reali di questo prodotto.

Prima di tutto, va specificato che come sostituti del pane, al pari di grissini e fette biscottate, il loro consumo è limitato, al contrario del pane.

Pane, Crackers

Sempre tenendo il pane come metro di paragone, questi prodotti contengono minori quantità di acqua e significative quantità di grassi e, paragonandoli con la stessa porzione di pane, risultano meno sazianti! 

Analizziamo bene la loro composizione: prendendo una porzione standard di 100 g di prodotto, la quantità di acqua contenuta nei cracker è circa 6 g, contro i 30 g contenuti nell’acqua. Per quanto riguarda i grassi, nei cracker troviamo all’incirca 10 g di grassi.

Confezione

Di sicuro i cracker vantano praticità e anche varietà, basta pensare alla grande quantità di prodotti che si trovano al supermercato, dall’integrale al senza sale, da quelli di riso a quelli di farro e l’elenco potrebbe essere infinito. Ma va sottolineato che anche per il pane vale la stessa regola. Molti sono i forni che ne producono di diverse tipologie e se diventa un prodotto troppo scomodo, non è da escludere la possibilità di congelarlo a fette e scaldare al forno la propria porzione all’occorrenza!

Riportiamo il pane nel nostro cerchio dell’amicizia: d’altronde, avete mai visto qualcuno fare la scarpetta con i cracker?