Consigli per una colazione sana e gustosa

-
18/02/2021

Non ci stanchiamo di ripeterlo: “la colazione è il pasto più importante della giornata”. Tutti lo sanno, non tutti però gli danno ancora la giusta importanza. Ci sono regole semplici, sane e gustose per partire con il piede giusto. e affrontare la giornata con l’energia necessaria.

adult-1867769_1920


C’è chi ha una fame da lupo e chi non riesce a mandare giù un boccone, ma una cosa è certa: il modo in cui si fa e cosa si mangia a colazione può influire notevolmente sull’andamento della giornata, dall’umore alla sensazione di fame, che influisce sul benessere e sul peso forma.

“Se facciamo fatica a concentrarci, se pure dopo aver dormito bene ci sentiamo stanchi, proviamo a pensare a cosa abbiamo mangiato al mattino. Dopo il lungo digiuno notturno, sono state consumate le riserve di acqua e di nutrienti, che devono essere rimpiazzati, altrimenti l’organismo mette in azione dei meccanismi tendenti a risparmiare energia: ciò riduce l’efficienza fisica e mentale


Leggi anche: Cosa si mangia a colazione nel Mondo? Abitudini, errori e consigli

spiega il professor Pier Luigi Rossi, specialista di Scienza dell’Alimentazione e Medicina Preventiva, autore del libro“Dalle calorie alle molecole” (Aboca).

Ecco perché è indispensabile nutrirsi in modo corretto al mattino, anche per chi vuole perdere i chili di troppo. Evitare di fare colazione, infatti, è un azzardo che si paga subito: affamati per la mancanza di cibo, nel corso della giornata si corre il rischio di buttarsi su snack, dolci o altri cibi poco sani e grassi.

E se il falso mito che saltare il primo pasto faccia dimagrire non è più una credenza comune, non tutti sanno che sempre più studi dimostrano scientificamente che fare una colazione salutare tutti i giorni aiuta a prevenire patologie importanti come obesità, malattie cardiovascolari e diabete. Un motivo in più per fare chiarezza su cosa è meglio mangiare nel pasto della mattina.

L’alfabeto della colazione

breakfast-1804436_1920

Sveliamo allora le regole che sono sempre valide per la nostra “C.O.L.A.Z.I.O.N.E.”:
 

C – Come carboidrati: quando ti svegli, il tuo organismo produce grelina, un ormone della fame. 25 g di carboidrati (contenuti nel pane, biscotti, fette biscottate, cereali, frutta) mangiati al mattino bloccano la sua secrezione per tutto il giorno. Così controlli la sensazione di fame.

O – Come ortaggi: se ami la colazione salata, evita quella americana a base di uova e bacon,  troppo ricca di grassi. Salumi e formaggi, poi, non sono una combinazione alimentare molto felice. Tieni presente, invece, che ortaggi come i pomodori possono essere dei validi sostituti della frutta.


Potrebbe interessarti: La colazione ideale per l’estate

L – Come latte: le ricerche hanno dimostrato che i grassi presenti nel latte contribuiscono ad aumentare la sazietà, riducendo l’entrata di energia assunta a pranzo. Per non disperdere il calcio, evita di far bollire quello a lunga conservazione. Il rischio è che il prezioso minerale si depositi sul fondo.

A – Come agrumi: una spremuta d’arancia a colazione è una vera e propria miniera di vitamine e sali minerali. Temi che l’acidità che può sviluppare il succo d’arancia associato al latte possa rovinarti la giornata? Niente paura. Nessuno studio o evidenza scientifica avvalora questa ipotesi.

Z – Come zucchero: a colazione si rischia di farne un’overdose e un recente studio americano pubblicato su Nature lo ha addirittura classificato come alimento che crea dipendenza. Non va demonizzato, però è importante non esagerare. Il glucosio che troviamo nella frutta e nel pane è già sufficiente.

I – Come integrale: i cereali integrali sono ricchi di fibre, note per i benefici sulla salute del cuore e dell’intestino e ti aiutano a farti sentire piena più a lungo. Attenzione al momento dell’acquisto: ci sono tante tipologie di cereali presenti sul mercato, molti dei quali nascondono zucchero per renderli più appetibili.

O – Come orzo: il caffè d’orzo è una valida alternativa per chi non può assumere caffeina. Non ha proprietà eccitanti ed è utile come tonificante e digestivo. Si produce con l’orzo mondo, ricco di inulina e betaglucani che aiutano a controllare i livelli di glicemia nel sangue. Consumalo più spesso.

N – Come nutrire (il cervello): il più importante organo del corpo è vegetariano perché trae la sua energia solo dal glucosio, ottenuto dalla digestione intestinale dei carboidrati alimentari. Nutrire bene il nostro corpo già dal primo pasto significa stare in salute e vivere al meglio tutta la giornata.

E – Come energia: l’oscar per la colazione ideale va a quella italiana, calda e dolce: è la migliore da un punto di vista nutrizionale. Ha un contenuto energetico adeguato e fornisce carboidrati semplici. È povera di grassi e ricca in calcio, elemento indispensabile soprattutto per gli anziani.


Beatrice Della Longa
Esperta in: bellezza e settore alimentare
Suggerisci una modifica