Clean Diet: dimagrire e disintossicare l’organismo

Gwyneth Paltrow, Demi Moore, Mariska Hargitay, Donna Karan. Tutte fan della Clean Diet, il regime alimentare, ma forse è meglio parlare di stile di vita, messo a punto dal dottor Alejandro Junger, cardiologo di origini uruguaiane. È seguitissimo a Hollywood e New York e anima le discussioni dei blogger. Il programma, che dura 21 giorni, si basa su tre cardini: rimuovi, recupera, ringiovanisci.

water-2232732_1920

Come seguire questo stile alimentare? Evita gli alimenti conservati, preferisci i cibi biologici e molto nutrienti, stai al sole 15 minuti al giorno per fissare la vitamina D nelle ossa, concediti pause disintossicanti, come saune, massaggi e pratica la meditazione. Su Internet, sul sito dedicato www.cleanprogram.com, puoi anche scaricarne il Manifesto, con alcune indicazioni su come mangiare pulito.
Per esempio: seguire la natura e cercare di alimentarsi come gli animali, che si nutrono prevalentemente di verdura e frutta crude ed eliminare totalmente il latte, come i mammiferi dopo lo svezzamento. Ritornare a questo, secondo il dott. Junger, vuol dire iniziare a fare opera di pulizia.

La filosofia della Clean Diet

Ma l’idea della Clean Diet è più estesa, e i suggerimenti sono olistici: vanno dall’uso di cosmetici puliti all’uso di piante per purificare l’aria di casa. Se l’inglese per voi è un problema (il suo libro, “Clean The Book”, non è ancora stato tradotto), ecco qualche consiglio.

Il primo passo è abbandonare gli alimenti ricchi di grassi e di zuccheri (salumi, fritture, dolci e merendine) e rivolgersi alla natura: frutta e verdura fresche, cereali integrali, legumi, noci e semi. Sono ricchi di sostanze antiossidanti, tra cui vitamine C, E e betacarotene, precursore della vitamina A, capaci di proteggere le tue cellule dagli attacchi dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento della pelle.

Altri alimenti consigliati

white-background-4239324_1920

Poi, introdurre ogni giorno una buona quantità di alimenti che possono darti una mano nella depurazione. Come i cereali, ma integrali: grazie al loro contenuto di fibre insolubili, favoriscono il transito intestinale. Tra questi il riso è quello con più effetto detox: le sue fibre hanno un benefico effetto sulle fermentazioni e micro-infezioni batteriche dell’intestino.

Tra le verdure, il tarassaco e il carciofo si distinguono per le loro proprietà depurative. Tutte due, sono della famiglia delle composite, e hanno importanti funzioni sul fegato. La prima è un’azione colagogo-coleretica: stimolano la produzione ma anche l’eliminazione della bile. In più, sono diuretiche, facilitano l’espulsione delle tossine e contrastano la ritenzione idrica.