Come mantenere il cervello in salute

Anna Vitale
  • Esperta in Diete e alimentazione

Con la consulenza della dottoressa Elisabetta Macorsini, biologa nutrizionista a Milano e Busto Arsizio (VA); scopriamo i cibi utili per mantenere in salute il nostro cervello. Quali sono gli elementi indispensabili? Quali gli alimenti brain-friendly?

ketogenic-low-carbs-diet-food-selection-white-wall

Mettiamoci l’animo in pace: dopo i 30 anni di età si iniziano a perdere ogni giorno un po’ di neuroni – cellule fondamentali del tessuto nervoso, essenziali per cogliere, trasmettere ed elaborare informazioni rapidamente e anche a distanza all’interno del corpo umano -, con ripercussioni sulla memoria e sulla concentrazione.

Per non farci cogliere impreparati, la sfida è seguire una dieta equilibrata, che apporti al cervello i giusti quantitativi di glucosio (zucchero) e ossigeno. La dottoressa Elisabetta Macorsini, biologa nutrizionista spiega:

“È necessario che il sangue contenga tra i 70 e i 120 milligrammi ogni millilitro di glucosio, pertanto, non è consigliabile eliminarlo completamente dall’alimentazione. È invece opportuno inserirlo nell’arco della giornata ad intervalli regolari”.

Cosa mangiare per la salute del cervello

healthy-balanced-vegetarian-food-top-view

Oltre agli zuccheri e quindi ai carboidrati, questo organo ha bisogno di grassi insaturi, Omega 3 e 6, che si trovano soprattutto nell’olio d’oliva, ma anche nei semi oleosi come le noci, e nei pesci grassi (salmone, merluzzo, sgombro, halibut).

E ancora sì a proteine e vitamine E, C e del gruppo B. Queste ultime, presenti in verdure a foglia verde, soia, legumi e agrumi, sono fonte di acido folico, che contribuisce alla produzione di globuli rossi, veicolo di ossigeno al cervello.

Affinché i prodotti arrivino al meglio a destinazione, occorre seguire una certa sequenza, assumendo prima le proteine (carne e verdure) e i carboidrati a fine pasto (frutta o dolce), per facilitare il trasporto degli amminoacidi ed evitare di provocare sonnolenza. La specialista poi continua:

“Da non dimenticare l’importanza del ferro, una vera e propria porta di ingresso per l’ossigeno. Per renderlo disponibile, basta spremere qualche goccia di succo di limone su carne e verdure a foglia verde”.

Alimenti ideali per il cervello

girl-granola-honey-blue-white-natural

Ingredienti e cibi utili alla salute del cervello:

  • Il tè verde (anche bio) contiene catechine utili per contrastare la stanchezza cellulare delle cellule nervose, che stimolano la memoria. Inoltre, aumentano la produzione di un neurotrasmettitore che contrasta i disturbi cerebrali.
  • I mirtilli lo proteggono dallo stress ossidativo e sembra possano aiutare la prevenzione della demenza senile.
  • L’avocado aiuta la circolazione all’interno del sistema nervoso, per via dei suoi grassi monoinsaturi che favoriscono la normale fluidità del sangue.
  • Lo yogurt migliora la funzione nervosa perché è ricco di calcio, importante nelle sinapsi, ossia negli scambi di informazioni tra cellula e cellula.
  • L’uva combatte l’invecchiamento cerebrale grazie due antiossidanti naturali, la luteina e la zeaxantina.
  • I broccoli racchiudono una grande quantità di vitamina K che ottimizza le funzioni cognitive.
  • Gli spinaci coadiuvano le capacità di apprendimento e le attività motorie dell’organismo.
  • Le more ne prevengono l’ossidazione.

È indispensabile anche mantenere il nostro cervello in esercizio, come? Per esempio con giochi enigmistici, “che stimolano le connessioni tra le cellule nervose”, segnala Macorsini. Utile anche l’attività fisica:

“È stato dimostrato come lo sport sia in grado di preservare la salute del lobo frontale, responsabile dell’invecchiamento cerebrale e della perdita di memoria”.