I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Voglio un sorriso smagliante!

Le tecniche per ottenere denti bianchi senza ricorrere allo specialista

Voglio un sorriso smagliante!

Con la consulenza del dott. Andrea Casasco, responsabile dell’equipe di odontoiatria del Centro Diagnostico Italiano di Milano

 

Sono tante le tecniche diffuse sul mercato, diverse tra loro per caratteristiche, durata e costi. Ma sono davvero tutte efficaci? E hanno controindicazioni? “Possono dare fastidi come ipersensibilità dentale e irritazione della bocca se non vengono utilizzate nel modo corretto o l’uso è protratto per lungo tempo, più del dovuto. Non succede, invece, quando lo sbiancamento è eseguito dal dentista, perché sotto attento controllo medico” spiega il dottor Casasco.

 

Il kit fai da te

Sono dentifrici, colluttori o kit con strisce, pennelli, penne o mascherine da applicare sui denti. Il principio attivo è il clorito di sodio o l’acqua ossigenata (in questo caso si può trovare solo in farmacia). Sono sostanze chimiche “sbiancanti” che penetrano all’interno del dente per arrivare fino alla dentina, da cui dipende il colore. Alcune indagini (come quella di Altroconsumo) hanno evidenziato una “potenza” inferiore per i prodotti a base di clorito di sodio, meno efficaci rispetto a quelli con acqua ossigenata. Un po’ meno validi anche gli applicatori a pennello rispetto a quelli da posizionare con mascherine o strisce, perché il principio attivo resta a contatto con il dente per un tempo inferiore e viene rimosso dalla saliva.

 

Dentifrici e colluttori prevengono l’ingiallimento dei denti, ma si deve continuare a utilizzarli.

Pro: non costano molto (dai 3/10 euro per i dentifrici e colluttori fino a 80/100 euro per i kit).

Contro: strisce e gel offrono qualche tono di bianco in più e correggono macchie lievi come quelle da caffè, ma solo per la durata del trattamento (6 mesi circa).

 

Mascherine professionali per la notte

Si tratta di mascherine speciali fornite dal dentista e create ad hoc, in modo che aderiscano perfettamente all’arcata dentaria. S’indossano tutta la notte, per due-tre settimane, applicando all’interno un gel a base di acqua ossigenata, lo stesso ingrediente dei kit fai-da-te, ma, qui, in percentuali più elevate (e più efficaci). Il trattamento si può eseguire anche in studio dal dentista, ma è sconsigliato: si deve rimanere almeno 60 minuti a bocca aperta per tre-quattro sedute e dà risultati inferiori a quello domiciliare.

Pro: sono efficaci e durano circa due anni. Rappresentano la soluzione migliore, ideale per qualità-prezzoefficacia.

Contro: l’investimento iniziale è elevato (la mascherina personalizzata viene circa 400 euro, cui aggiungere un gel da 20-50 euro circa). A loro favore gioca il fatto che dopo qualche anno si può ripetere lo sbiancamento acquistando solo il gel. Non si può usare su protesi, carie, otturazioni o gengive infiammate. Fumo, vino rosso, tè e caffè macchiano e vanno evitati subito dopo lo sbiancamento (se si desidera un bianco sorriso).

 

E poi c'è il laser dal dentista

Il laser si esegue solo dal dentista. Si applica sui denti un gel sbiancante a base di acqua ossigenata e, uno a uno, su ogni dente, si passa poi il laser che, grazie al calore, accelera la penetrazione della sostanza chimica riducendo “la sosta” sulla poltrona del dentista a un’unica seduta di circa mezz’ora. I denti possono diventare ipersensibili per i quattro giorni successivi al trattamento per cui si consiglia una cura con fluoro. Spesso si deve proseguire lo sbiancamento a casa con mascherine per altre due-tre settimane per ottenere un risultato duraturo.

Pro: È efficace (tanto quanto le mascherine professionali) e dura circa due anni.

Contro: Costa circa 500 euro. I denti possono diventare ipersensibili per i quattro giorni successivi al trattamento per cui si consiglia una cura con fluoro. Spesso si deve proseguire lo sbiancamento a casa con mascherine per altre 2/3 settimane per ottenere un risultato duraturo.

 

Cliccando qui trovi i prodotti per avere denti bianchi a casa

di Livia Zacchetti
PARLIAMO DI: sbiancamento, denti

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
10 buone cose da fare per i tuoi denti
10 buone cose da fare per i tuoi denti

Prevenzione, controlli, pulizia, ma anche le nuove cure e i trattamenti..

Denti: quando e perché è importante mettere l’apparecchio
Denti: quando e perché è importante mettere l’apparecchio

La malocclusione dentale, se non corretta, può provocare alterazioni del..

Sbiancanti: meglio dal dentista
Sbiancanti: meglio dal dentista

I kit fai-da-te durano al massimo un anno. Prima di utilizzarli, però,..

Gli italiani e l’igiene orale: un rapporto davvero infelice
Gli italiani e l’igiene orale: un rapporto davvero infelice

Trascurano la pulizia dei denti, non conoscono la prevenzione e dal..

L’importanza della prevenzione dentale
L’importanza della prevenzione dentale

Poche e semplici regole di igiene possono ridurre l’incidenza della..