I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Vitello tonnato a modo mio

Una rivisitazione di un classico della cucina italiana, buono per ogni occasione

Vitello tonnato a modo mio

Tempo di preparazione 10 minuti # Tempo di cottura 50 minuti

 

Ingredienti per 4 persone

  • 700-800 g di girello di vitello
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla piccola

Per la salsa

  • 200 g di tonno sott'olio sgocciolato
  • 2 uova
  • 50 g di capperi
  • 50 g di cetriolini
  • Erba cipollina
  • 1 limone
  • 250 ml di olio di mais
  • 50 ml di olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe bianco

 

Preparazione

Laviamo il sedano e sbucciamo la cipolla e la carota. Mettiamo tutti gli ortaggi in una pentola, con due litri di acqua. Saliamo, facciamo bollire per 10 minuti e aggiungiamo il girello. Lasciamo cuocere per mezz’ora.

Togliamo la carne dal brodo, cospargiamola con il succo del limone spremuto e lasciamola raffreddare coperta con un piatto, in modo che non si asciughi in superficie.

Passiamo alla preparazione della maionese. Mettiamo un uovo intero e un tuorlo in un frullatore. Azioniamo le lame e versiamo a filo l’olio, prima quello di mais, poi quello di oliva. Quando il rumore del frullatore cambia e diventa più “sordo”, vuol dire che la maionese è pronta.

Uniamo alla maionese appena fatta il tonno e i capperi sotto sale ben lavati. Quindi, assaggiamo e aggiustiamo eventualmente di sale.

In una ciotola ben sgrassata, montiamo a neve l’albume rimasto e uniamolo alla salsa tonnata in modo delicato, per evitare di smontarlo.

Tagliamo molto sottilmente il girello con una affettatrice elettrica o un coltello ben affilato. Disponiamo le fette in un vassoio, sovrapponendole leggermente e formando uno strato che copriremo irrorando con la salsa. Sempre con le fettine di girello, componiamo altri strati, fino a esaurire tutti gli ingredienti.

Terminiamo con uno strato di salsa, e decoriamo con qualche cetriolino e erba cipollina. Conserviamo in frigo, coperto, fino al momento di portare in tavola: eviteremo che si asciughi e che prenda odori impropri.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento