I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Viso: una nuova tecnica contro i cedimenti della pelle

Si chiama Midlifting ed è un intervento soft, indicato contro il rilassamento di sopracciglia, zigomi e guance. Non lascia cicatrici e conferisce al volto un aspetto fresco e riposato

No pagePagina successiva
Viso: una nuova tecnica contro i cedimenti della pelle

Con la consulenza del prof. Carlo Gasperoni, specialista in chirurgia plastica presso la clinica Sant’Anna di Lugano

 

C'è una nuova tecnica, indolore e definitiva, contro il rilassamento di sopracciglia, zigomi e guance. Si chiama Midilifting: non lascia cicatrici visibili, è più economica e meno invasiva di un lifting. L'ha messa a punto e la descrive alle lettrici di più Sani più Belli il professor Carlo Gasperoni. Ma prima vediamo insieme cosa succede alla pelle a una certa età...


L’invecchiamento cutaneo

Ogni persona ha un suo modo per subire le alterazioni indotte dall’età. L’invecchiamento del viso avviene in maniera progressiva, ma non necessariamente uniforme. Di norma i primi cedimenti coinvolgono la zona degli occhi, con la formazione di borse e occhiaie, e successivamente di pieghe al confine fra guancia e bocca, le famose pliche naso-geniene. Infine, perde tonicità anche il collo. Ma vale anche l’inverso. La zona che richiede con più frequenza un intervento è la parte centrale del viso, cioè gli zigomi e le guance, tristemente primi nella capacità di mostrare tutti i segni del rilassamento. Per fortuna, la continua ricerca di soluzioni personalizzate ha portato alla messa a punto di tecniche di ringiovanimento del viso per rimodellare solo le imperfezioni visibili. Pertanto, per ridare freschezza a un viso sciupato, non è più necessario un lifting completo, ma si può ricorrere a ritocchi mirati: dal minilifting (un lifting settoriale mirato a sopracciglio e zigomo), al lifting della fronte (per via endoscopica), passando per il lifting del collo e anche per il Midilifting.

 

Che cos’è

Il Midilifting è una tecnica che si può annoverare fra i nuovi procedimenti mini invasivi di ringiovanimento della faccia. Nel nome, il metodo svela già la capacità di correggere il midface, ossia la porzione media del volto, e quindi la zona laterale delle sopracciglia, le occhiaie, gli zigomi e le guance. Con questo intervento vengono quindi rimessi al loro posto il sopracciglio e anche i tessuti che dagli zigomi lentamente sono scivolati verso il naso, creando un inestetico infossamento al confine fra guancia e naso. Questo solco generalmente prosegue in basso, anche ai lati della bocca, verso la mandibola, dove è di solito evidente il rilassamento cutaneo e muscolare. Con il Midilifting si correggono anche queste pieghe, conferendo al viso un aspetto fresco e riposato. Lo stesso risultato che otteniamo facendo una prova allo specchio: rialzate con l’indice lo zigomo, con il medio il sopracciglio e con il pollice la guancia. Ma giusto per avere un'idea dell’effetto ottenibile con questo tipo di intervento.

 

Che cosa fare prima dell'intervento:

Chi volesse sottoporsi all’intervento, deve innanzitutto godere di buona salute. Il passo successivo consiste nell’eseguire degli esami del sangue di routine, per assicurarsi che i valori siano nella norma e non incorrere in spiacevoli complicazioni. Al prelievo ematologico, si associa sempre una visita cardiaca con elettrocardiogramma. Infine, completa la preparazione pre-operatoria, una cura di sette giorni a base di terapie con farmaci antiemoragici (per avere meno lividi), arnica (antinfiammatorio omeopatico che diminuisce i gonfiori) e vitamina C (per migliorare i processi di guarigione). In questo modo il decorso post operatorio è molto più veloce. E comunque raramente supera le due settimane.

 

La durata dell’intervento

L’intervento dura un’ora e mezza e, normalmente, si esegue in anestesia locale con sedazione, rendendo la cosa meno traumatica, fisicamente e psicologicamente. Dopo aver trascorso la notte sotto osservazione medica, si torna a casa, l’indomani, senza cerotti sul viso e con poco gonfiore. Per capire bene quanto l'intervento è poco invasivo, sappiate che si possono lavare i capelli già il giorno seguente. I punti sono riassorbibili e quindi non vanno rimossi. Si riprende la vita lavorativa dopo un paio di settimane, a seconda dei gonfiori e di eventuali lividi. C’è da dire che l’uso di colle adesive ha ridotto drasticamente l’evenienza di ematomi, rendendo il decorso dei lifting facciali molto più semplice, tanto che pur essendo il midilifting un intervento molto efficace lo si può classificare fra le tecniche mini invasive.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Mani palmate: un intervento per ristabilirne la funzionalità
Mani palmate: un intervento per ristabilirne la funzionalità

Un'alterazione che si risolve chirurgicamente, ripristinando lo spazio..

Sopracciglia scegli il colore giusto
Sopracciglia scegli il colore giusto

Per averle piene e uniformi basta un tratto di matita

Test genetici per contrastare l’invecchiamento cellulare
Test genetici per contrastare l’invecchiamento cellulare

Nuovi test cellulari ed ematici per Individuare i “punti deboli”..

Giugno: tempo di esami
Giugno: tempo di esami

Come puoi aiutare tuo figlio a superare l’ansia da esame e presentarsi..

L’inquinamento fa invecchiare la pelle
L’inquinamento fa invecchiare la pelle

Gas di scarico, fumi e radiazioni elettromagnetiche, provocano il..

Sei vittima dello stress?
Test - Sei vittima dello stress?

Ritmi di vita sempre più frenetici mettono a dura prova il nostro..