I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Varicella: come tenere a bada il prurito

Dai pediatri i suggerimenti per alleviare ai nostri figli le insofferenze causate dalla malattia, soprattutto nella fase esplosiva delle bollicine contenenti il virus.

No pagePagina successiva
Varicella: come tenere a bada il prurito

Con la consulenza del dott. Leo Venturelli, Pediatra di Famiglia a Bergamo e del professor Fabrizio Pregliasco, Ricercatore del Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell'Università degli Studi di Milano.

 

Se tuo figlio prende la varicella, in poche ore si riempie di bollicine gonfie e trasparenti ripiene di liquido, il virus che provoca la malattia (l’Herpes zoster), che assomigliano a delle vescichette."Si trasmette ancora più facilmente dell’influenza e, quindi, soprattutto tra i bambini, si diffonde a macchia d’olio”, spiega il dottor Fabrizio Pregliasco, Ricercatore del Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell'Università degli Studi di Milano.
Il bambino si può lamentare un prurito, anche molto forte. Per alleviarlo è consigliato il talco mentolato, meglio se liquido, oppure alla Calendula, da compera in farmacia e da applicare pazientemente sulle singole lesioni. “Se, nonostante tutto, il bambino sente ancora prurito, gli si può tranquillamente dare qualche goccia di antistaminico, secondo le indicazioni del proprio pediatra”, spiega il dottor Venturelli. Non sempre la varicella fa venire la febbre, ma in alcuni casi può superare anche i 39-40 gradi. In questi casi è bene dare al bambino del paracetamolo (evitando invece l’acido acetilsalicilico che nei piccoli può causare problemi neurologici). Eventualmente, si può anche rinfrescarlo applicando delle pezze di acqua fresca sulla fronte. Se la varicella si presenta in una forma molto forte il pediatra può prescrivere un farmaco antivirale, che aiuta a controllare la malattia, limitandone i sintomi.

 

I segni sulla pelle

Nel caso in cui i piccoli si grattino spesso e con energia, il rischio è che rimanga il segno sulla pelle. Per evitare queste piccole cicatrici è meglio prendere delle precauzioni. Se il bambino è molto piccolo, si possono acquistare in un negozio di articoli per bambini dei guantini in cotone, in modo che non riesca a toccarsi con le unghie. Se è più grandicello, bisogna spiegargli perché non si deve grattare e dirgli che è possibile dargli delle medicine per fargli passare il prurito. Quando termina la fase critica e lui si sente bene e chiede di uscire, è meglio fare attenzione al sole: ricordate di mettergli sul viso e sulle parti esposte una crema solare ad alta protezione (50+).

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Il vaccino contro la varicella
Il vaccino contro la varicella

Può evitare a grandi e piccoli i fastidi arrecati dall’herpes zoster

Meglio la doccia o il bagno?
Meglio la doccia o il bagno?

Per mantenere la pelle tonica ed elastica, getti d’acqua fresca sono..

Emergenza varicella: indicazioni pratiche
Emergenza varicella: indicazioni pratiche

Sul corpo del tuo bimbo sono comparse le inconfondibili macchioline..

Quella brutta febbre…
Quella brutta febbre…

Strategie difensive per rendere innocuo il virus dell’Herpes Simplex

Estate: allarme funghi della pelle
Estate: allarme funghi della pelle

Caldo, umidità e sudore favoriscono la diffusione delle micosi

Sarà maschio o femmina?
Strumenti - Sarà maschio o femmina?

Secondo l’antico calendario lunare cinese si può stabilire con un..

Calcola la data di nascita del tuo bambino
Strumenti - Calcola la data di nascita del tuo bambino

Il regolo ostetrico è uno strumento utilizzato dal ginecologo per..

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..