I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Tumore testa-collo: guarigione solo se preso in tempo

Dagli specialisti AIOCC, Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica: “Essendo tumori a rapida progressione, intervenire in tempi rapidi significa favorire la guarigione”.

Tumore testa-collo: guarigione solo se preso in tempo

Più di quattro pazienti su dieci colpiti da tumore della testa e del collo iniziano in Italia il trattamento con ritardo cioè dopo più di un mese dalla diagnosi istologica; nel 50% dei casi la radioterapia post operatoria inizia solo oltre le otto settimane dopo l’intervento chirurgico; infine, lo stadio clinico di malattia, indispensabile per la corretta scelta terapeutica, non è chiaramente riportato in cartella clinica. Sono questi i risultati preliminari di due progetti, uno supportato dal Ministero della Salute italiano (surveillance of Rare cancers in ITAly - RITA) e l’altro dalla Comunità Europea (Information network on rare cancers – RARECAREnet),  presentati al IV Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana di Oncologia Cervico – Cefalica (AIOCC), appena svoltosi a Genova.

“Si tratta di dati estremamente preoccupanti che riguardano anche una popolazione giovanile - afferma il Presidente AIOCC 2013-2015, Professor Renzo Corvò, ordinario di Radioterapia presso l’Università degli Studi di Genova e Direttore dell’Oncologia Radioterapica dell’IRCCS San Martino –IST di Genova. Essendo tumori a rapida progressione è importante agire quanto prima. Intervenire in tempi rapidi significa favorire la guarigione e definire correttamente lo stadio clinico della malattia favorisce la scelta del miglior trattamento possibile per i pazienti”.

“È un problema che si inquadra in quello più generale delle liste d’attesa, che porta circa la metà dei pazienti ad iniziare la terapia troppo tardi - aggiunge la Dottoressa Lisa Licitra, Responsabile Struttura Semplice Dipartimentale Oncologia Medica Tumori Testa & Collo, Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e Vice Presidente AIOCC -. La situazione cambia per altri tipi di neoplasie: basti pensare che, per il tumore del seno, questo accade solo nel 17 per cento delle pazienti”.

“L’appello che vogliamo lanciare oggi – dichiarano congiuntamente il Prof. Corvò e la Dott.ssa Licitra - è sensibilizzare le autorità sanitarie affinché tutti i pazienti colpiti da questa neoplasia inizino il trattamento più appropriato nel minor tempo possibile.” 

Il carcinoma della testa e del collo è un tumore raro, di cui spesso le persone ignorano sintomi e fattori di rischio. Da questa neoplasia si può guarire, ma solo se presa in tempo. Purtroppo però, la maggior parte delle volte questo tumore viene invece diagnosticato in fase avanzata: e questo avviene perché il paziente stesso, il medico di base, il dentista, non hanno saputo riconoscere i sintomi della malattia e quindi diagnosticarla in modo tempestivo. I fattori di rischio principali dei tumori della testa e del collo sono l’abuso di alcolici, il fumo, comportamenti sessuali a rischio.

 

Il IV Congresso Nazionale AIOCC

L’aggiornamento è stato il tema centrale dei lavori dell’Associazione Italiana Oncologia Cervico Cefalica. I temi affrontati al congresso: dal ruolo, validazione e introduzione in clinica dei biomarcatori tumorali alla chirurgia conservativa nel carcinoma laringeo localmente avanzato; dalla microchirurgia con laser al ruolo della chirurgia robotica nel trattamento del carcinoma orofaringeo; dalle moderne tecniche di radioterapia con attrezzature sofisticate agli studi associativi di chemio e radioterapia atti a preservare la funzione degli organi interessati dal tumore; dagli innovativi strumenti di comunicazione per il paziente con neoplasia testa-collo agli studi innovativi sul controllo del dolore nella terapia di supporto alle terapie Un vero e proprio “grandangolo” in Oncologia Cervico-Cefalica, al quale hanno preso parte gli “speakers” italiani coinvolti quest’anno negli eventi scientifici di prestigio internazionale: oncologi, radioterapisti oncologi, chirurghi oncologi del tumore testa-collo e specialisti del settore.

L’Associazione Italiana Oncologia Cervico Cefalica tornerà a riunirsi il 2 e 3 marzo 2015 a Roma, in occasione del suo 5° Congresso.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

Laser e radiofrequenza per un collo più giovane
Laser e radiofrequenza per un collo più giovane
Video - Laser e radiofrequenza per un collo più giovane

Rosanna Lambertucci intervista Maurizio Valeriani

Fermare il cancro con un’aspirina?
Fermare il cancro con un’aspirina?

Secondo una nuova ricerca, la sua azione antinfiammatoria arresterebbe la..

Vignette e libri divertenti: le donne scoprono l’ironia per combattere il cancro
Vignette e libri divertenti: le donne scoprono l’ironia per combattere il cancro

Intervista a Marisa Acocella Marchetto, l’illustratrice italoamericana..

Il botulino diventerà il nuovo analgesico per il mal di testa?
Il botulino diventerà il nuovo analgesico per il mal di testa?

Secondo una ricerca americana oltre alle rughe combatte efficacemente..

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..