I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Tumore al seno avanzato: pazienti prive di aiuto psicologico

Un’indagine condotta per indagare i bisogni insoddisfatti delle malate di cancro, rivela come medici e infermieri italiani non abbiano ricevuto alcun addestramento per gestire le esigenze psicologiche ed emotive delle donne con carcinoma mammario.

Tumore al seno avanzato: pazienti prive di aiuto psicologico

Il tumore al seno è, in tutto il mondo, la forma più comune di cancro, responsabile del 23% di tutti i nuovi casi di neoplasie nelle donne. Quasi un terzo (30%) delle pazienti di tumore al seno precoce svilupperà la malattia nella forma avanzata, uno stadio destinato a rimanere incurabile. Ecco perché gli obiettivi terapeutici sono in prevalenza focalizzati sulla gestione dei sintomi, sul ritardare la progressione della malattia e sul prolungare il tempo di sopravvivenza globale, senza compromettere la qualità della vita.

Il principale bisogno insoddisfatto delle donne che convivono con un tumore al seno avanzato è la disponibilità di un aiuto psicologico, di un supporto emotivo. Medici e infermieri italiani, spesso e volentieri, non sono messi nella condizione di soddisfarlo perché non ricevono formazione e supporto nella gestione di queste esigenze e perché non possono dedicare alle pazienti il tempo che vorrebbero. Questo è lo scenario che emerge dai risultati sul campione italiano di un'indagine, realizzata nell’ambito della campagna pan-europea Here & Now, condotta su oltre 300 operatori sanitari in otto Paesi europei per rivelare gli unmet needs (i bisogni insoddisfatti) nel trattamento e nella gestione delle pazienti con tumore al seno avanzato.

I dati degli operatori sanitari italiani coinvolti nell'indagine rivelano significative carenze: metà dei medici (48%) e un terzo degli infermieri (32%) non hanno ricevuto alcun addestramento formale o supporto atti ad aiutarli nella gestione delle esigenze psicologiche ed emotive delle pazienti. Il 44% degli operatori sanitari afferma che il più grande bisogno insoddisfatto delle pazienti che convivono con il tumore al seno avanzato è la disponibilità di un supporto emotivo e psicologico, ed è preoccupato di non essere in grado di sostenere adeguatamente i bisogni emotivi delle pazienti.

L’indagine ha inoltre rilevato che il 64% degli operatori sanitari ritiene di non dedicare abbastanza tempo alle pazienti al momento della diagnosi iniziale di tumore al seno avanzato. Gli operatori sanitari reputano che le pazienti si sentirebbero meglio informate (76%), più ascoltate (80%) e più rassicurate (76%) se venisse loro concesso maggiore tempo per discutere insieme la gestione della patologia. Non sorprende neppure che il trattamento del tumore al seno avanzato eserciti un notevole impatto emotivo anche sugli operatori sanitari stessi. Quasi tutti (92%) gli operatori sanitari hanno dichiarato che il trattamento delle pazienti influenza anche il loro benessere emotivo. L’indagine ha anche esplorato altri aspetti della gestione del tumore al seno avanzato, tra i quali la qualità delle informazioni disponibili e l’efficacia dei team multidisciplinari. La metà (52%) degli operatori sanitari afferma di non avere materiali di supporto disponibili per le pazienti, a riprova di una carenza di risorse essenziali. Inoltre, quasi tutti gli operatori sanitari (98%) concordano sul fatto che un approccio basato sulla multidisciplinarietà migliori il livello di assistenza alle pazienti con tumore al seno avanzato, anche se solo la metà di loro (54%) lavora in team multidisciplinari.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Vignette e libri divertenti: le donne scoprono l’ironia per combattere il cancro
Vignette e libri divertenti: le donne scoprono l’ironia per combattere il cancro

Intervista a Marisa Acocella Marchetto, l’illustratrice italoamericana..

“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

Fermare il cancro con un’aspirina?
Fermare il cancro con un’aspirina?

Secondo una nuova ricerca, la sua azione antinfiammatoria arresterebbe la..

Tumore al seno: l’esperienza di Rosanna Banfi e le novità in campo scientifico
Tumore al seno: l’esperienza di Rosanna Banfi e le novità in campo scientifico

La ricerca medica ha messo in campo trattamenti meno invasivi e terapie..

8 maggio: regala un’azalea e sostieni la ricerca sul cancro
8 maggio: regala un’azalea e sostieni la ricerca sul cancro

Come tutti gli anni torna la campagna di Airc, per rendere il cancro una..

Sai curarti da sola?
Test - Sai curarti da sola?

Verifica qual è il tuo rapporto con i farmaci

Credi solo nei farmaci o ti curi con le terapie naturali?
Test - Credi solo nei farmaci o ti curi con le terapie naturali?

Tradizionalista convinta o pronta a provare le medicine complementari?..