I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Tumore al polmone: via al vaccino terapeutico sperimentale

Boehringer Ingelheim e CureVac annunciano la nascita di una collaborazione per lo sviluppo di una terapia immunologica di prossima generazione per il trattamento del cancro polmonare

Tumore al polmone: via al vaccino terapeutico sperimentale

Boehringer Ingelheim e CureVac annunciano la nascita di collaborazione per lo sviluppo di un nuovo vaccino sperimentale, in esclusiva mondiale, contro il tumore polmonare, basato su tecnologia mRNA di CureVac, in fase precoce di sviluppo clinico. Alla firma del contratto, CureVac riceverà 35 milioni di euro fino a un massimo di 430 milioni di euro, in fasi successive, se verranno raggiunte con successo le varie tappe di sviluppo stabilite, oltre a royalty sulle vendite.

CureVac è un’azienda biofarmaceutica leader nello sviluppo di terapie basate su RNA (acido ribonucleico) messaggero (mRNA), dal 2000 l’azienda sviluppa terapie immunologiche innovative basate su mRNA in ambito oncologico e vaccini contro malattie infettive – entrambi con il marchio RNActive®.

Il gruppo Boehringer Ingelheim, una delle prime 20 aziende farmaceutiche del mondo impegnata a rendere disponibili le terapie oncologiche del futuro, avvierà studi clinici in almeno due ambiti del trattamento del carcinoma polmonare: in associazione ad afatinib, in pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), avanzato o metastatico con mutazioni del recettore del fattore di crescita epidermico, e in associazione a chemio/radioterapia in pazienti con NSCLC di stadio III non resecabile.

Questo nuovo accordo fa parte dell’impegno di lungo termine di Boehringer Ingelheim di mettere a disposizione dei pazienti terapie oncologiche innovative, con la scoperta di nuove opzioni di trattamento ad elevato valore terapeutico che faranno la differenza per la loro vita e quella delle loro famiglie.

Sono oltre 400 gli addetti di Boehringer Ingelheim nel mondo - tra cui 250 ricercatori altamente qualificati presso il centro di ricerca oncologica dell’azienda a Vienna in Austria – che si occupano specificatamente di scoperta e sviluppo di nuove terapie oncologiche, in collaborazione con l’Istituto di Ricerca di Patologia Molecolare austriaco, oltre a università, ospedali e aziende di tutto il mondo.

“Siamo orgogliosi di contribuire, con il nostro impegno, a migliorare le terapie in un’area, come quella oncologica, dove permane un elevato bisogno clinico”, ha dichiarato il Professor Klaus Dugi, Chief Medical Officer di Boehringer Ingelheim.

La tecnologia basata su mRNA di CureVac rappresenta una strategia innovativa in ambito oncologico. Per la prima volta è stato possibile ottimizzare l’mRNA al fine di attivare il sistema immunitario del paziente a combattere il tumore con una risposta immunitaria specifica, stimolata attraverso il vaccino RNActive®. La terapia immunologica oncologica è stata indicata come la scoperta scientifica più importante del 2013 (“Breakthrough of the year 2013”) nella classifica stilata da Science Magazine, la prestigiosa rivista scientifica dell’American Association for the Advancement of Science (AAAS).

“Come azienda biotech ci avvaliamo di forti collaborazioni per lo sviluppo clinico e la commercializzazione dei nostri prodotti – ha commentato Ingmar Hoerr, co-fondatore e CEO di CureVac GmbH.

La tecnologia RNActive® di CureVac viene anche impiegata per sviluppare vaccini per la profilassi di malattie infettive. A marzo 2014 CureVac ha vinto il Premio Vaccini della Commissione Europea del valore di 2 milioni di euro per la propria tecnologia di vaccini RNActive®. La giuria del premio ha riconosciuto in particolare che i vaccini basati su mRNA RNActive® rappresentano una tecnologia innovativa, che consente lo sviluppo di vaccini efficaci e sostenibili, con un buon profilo di sicurezza, resistenti in caso di esposizione ad alte temperature così come al congelamento.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Il vaccino contro la varicella
Il vaccino contro la varicella

Può evitare a grandi e piccoli i fastidi arrecati dall’herpes zoster

Trapianti in italia: migliora la qualità di vita dei pazienti
Trapianti in italia: migliora la qualità di vita dei pazienti

Quasi nove su dieci riprendono a lavorare e sono reinseriti nella vita..

È frutto della ricerca italiana il primo vaccino contro la meningite
È frutto della ricerca italiana il primo vaccino contro la meningite

Per gli adolescenti, la categoria più a rischio, adesso c’è una nuova..

Tumore al seno: l’esperienza di Rosanna Banfi e le novità in campo scientifico
Tumore al seno: l’esperienza di Rosanna Banfi e le novità in campo scientifico

La ricerca medica ha messo in campo trattamenti meno invasivi e terapie..

La dieta giusta per prevenire le recidive del tumore al seno
La dieta giusta per prevenire le recidive del tumore al seno

È fondamentale tenere sotto controllo il peso e assumere alimenti ad..

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..