I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Trombosi: colpisce ogni anno 600.000 italiani

È causa di infarto, ictus, embolia, flebite, ma solo 1 italiano su 3 ne conosce i rischi. ALT dedica la 4° Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi, mercoledì 15 aprile, alla prevenzione e ferma la pigrizia con l’hashtag #ALTpigrizia

Trombosi: colpisce ogni anno 600.000 italiani

Colpisce ogni anno 600.000 italiani, uomini e donne, giovani e anziani: un terzo di loro perde la vita, un terzo recupera la salute con la grande paura che accada di nuovo, un terzo rimane con gravi invalidità.

La trombosi, il meccanismo che causa le malattie che prendono nomi diversi se si forma nel cuore (infarto) nel cervello (ictus) nelle gambe (flebite o trombosi venosa o arteriosa), è  la prima causa di morte e di grave invalidità. E solo una persona su 3 ne conosce le conseguenze. Il dato emerge da una ricerca realizzata da ALT, l’Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari, finalizzata a fotografare la percezione che tutti, uomini e donne di ogni età, abbiamo del pericolo.

La trombosi uccide, ma ancora più spesso lascia gravi invalidità, anche in persone molto giovani, addirittura nei bambini. La patologia oltre che grave è anche subdola, ma evitabile. Per questo ALT si batte per ridurre il numero enorme di persone che ogni anno viene colpito da infarto, ictus, embolia, trombosi delle vene e delle arterie, usando come alleati i risultati della ricerca scientifica e la loro diffusione.

Alla vera prevenzione, che si basa sulla conoscenza e sulla conservazione della salute, il nostro patrimonio più importante, è dedicata la 4° Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi di Mercoledì 15 aprile 2015, promossa da ALT in tutta Italia con eventi ed incontri dedicati alla popolazione di ogni età, in particolare i bambini. Perché ogni bambino nato nell’anno 2000 ha il diritto di vivere almeno fino a 65 anni senza essere colpito da malattie cardiovascolari evitabili (Dichiarazione di San Valentino - Bruxelles, 14 febbraio 2000).

“Sono troppi coloro che ancora oggi ignorano quanta differenza fa lo scegliere consapevolmente, giorno dopo giorno, uno stile di vita intelligente, che non richiede denaro, né fatica, solo volontà, per proteggere il nostro cuore, il nostro cervello, il nostro corpo dalle malattie cardiovascolari da trombosi. Ictus, embolia, infarto, sono l’epidemia dei nostri giorni: colpiscono ogni anno nel nostro Paese 600.000 persone e sono la prima causa di morte e di grave invalidità in Italia e in tutti i paesi industrializzati. Eppure, in un caso su tre potrebbero essere evitate", sottolinea la presidente di ALT, Lidia Rota Vender.

Al bando la pigrizia, dunque, e diamo il nostro sostegno alla lotta contro la trombosi. Come?

 

Vinci la pigrizia con l’hashtag #ALTpigrizia

Dire alt alla pigrizia non è semplice, per questo ALT rende protagoniste le persone coinvolgendole, ogni giorno, a ricordare l’importanza di combattere la patologia. Obiettivo della campagna #altpigrizia è spingere quanto più possibili giovani e meno giovani a riconoscere e sconfiggere i nemici della salute, quei complici che causano malattie cardiovascolari da trombosi, il cui caposquadra è proprio la pigrizia!

Per sfidare tutti insieme la pigrizia, basta pubblicare il proprio selfie su Instagram, Twitter e Facebook con l’hashtag #ALTpigrizia

Per saperne di più:

  • www.trombosi.org
  • www.giornatatrombosi.org
  • www.altpigrizia.org
  • https://www.facebook.com/pages/ALT-Onlus/214054660366
  • https://twitter.com/ALTOnlus
  • https://www.youtube.com/user/ALTonlus 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Troppi i giovanissimi fumatori: parte la campagna ''Questa non me la fumo''
Troppi i giovanissimi fumatori: parte la campagna ''Questa non me la fumo''

un libro gioco e una campagna di sensibilizzazione per informare i..

La chirurgia bariatrica per la cura del diabete nei pazienti obesi
La chirurgia bariatrica per la cura del diabete nei pazienti obesi

Bypass gastrico e diversione bilio-pancreatica sono le due soluzioni..

La prevenzione del diabete si fa anche a tavola
La prevenzione del diabete si fa anche a tavola

Alimenti con basso indice glicemico, tanto pesce e legumi per ridurre il..

Il diabete colpisce 5 italiani su 100
Il diabete colpisce 5 italiani su 100

Secondo il Congresso Nazionale dell’Associazione Medici Diabetologi, la..

Dai 20 anni occhio al colesterolo
Dai 20 anni occhio al colesterolo

Non è mai troppo presto per prevenire le malattie coronariche

Qual è il profumo adatto a te?
Test - Qual è il profumo adatto a te?

Rispondi alle domande del nostro test per scoprire l'essenza che..