I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

La tosse dei bambini

Può durare a lungo a causa del calibro ridotto delle vie respiratorie e perché le difese immunitarie sono ancora in via di maturazione

No pagePagina successiva
La tosse dei bambini

Con la consulenza del dott. Michele Gangemi, medico pediatra a Verona

 

Tosse esasperante che, a volte, sembra non dare tregua, muco nasale, starnuti, difficoltà a respirare: sono i classici sintomi della bronchite, un’infezione delle medie e alte vie aeree, i bronchi, causata da virus o batteri. “Nei bambini la gran parte di queste infezioni ha origine virale. Spesso la sintomatologia perdura settimane anche a causa del calibro ridotto delle vie respiratorie dove è più facile che il muco ristagni. Altre cause: lo stato delle difese immunitarie ancora in via di maturazione e il problema inverno-in-città che tende ad acutizzare le difficoltà di respirazione” spiega il dott. Gangemi. In questo periodo dell’anno il sistema immunitario di bronchi e polmoni è a dura prova per il concorso di diversi fattori. Aumentano i livelli di inquinamento da polveri sottili (Pm10) che irritano i bronchi, si tende a stare in casa con le finestre chiuse e questo favorisce la proliferazione batterica, il riscaldamento eccessivo asciuga l’aria rendendo difficile all’organismo, specialmente dei bambini, mantenere la giusta umidità interna perché le mucose svolgano il proprio ruolo di protezione dalle infezioni. I particolati del fumo passivo e dei gas di scarico delle auto, poi, si infilano nelle fibre dei tessuti e i bambini continuano a respirare molecole irritanti anche quando si trovano in salotto. “In questa situazione di costante irritazione delle vie aree, rinovirus, rubivirus, virus influenzali, parainfluenzali e batteri trovano terreno fertile per introdursi e moltiplicarsi nei bronchi, che favoriscono il passaggio dell’aria verso i polmoni”.

 

Consigli utili

1Mantenere la giusta umidità in casa mettendo un umidificatore o stendendo sui radiatori teli di spugna bagnati e strizzati. Sì alle piante acquatiche, che favoriscono l’umidificazione dell’aria, come il papiro.

2Lavare le mani in modo da eliminare i germi eventualmente trasmessi da altri. Togliersi sempre le scarpe appena si entra in casa; cambiare gli indumenti al piccolo quando si torna da scuola per evitare il “trasporto” di microbi.

3Bere molto per favorire l’umidità delle mucose interne.

4Riposare di più, perché aiuta il corpo a orientare l’energia verso la battaglia immunitaria.

5Mettere una borsa dell’acqua calda sul torace o sulla schiena per venti minuti ogni giorno: favorisce la dilatazione delle vie aeree e le inspirazioni ed espirazioni.

PARLIAMO DI: tosse bambini, consigli

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Cinque consigli per prevenire la cellulite
Cinque consigli per prevenire la cellulite

Pensiamoci adesso prima che arrivi la bella stagione e il momento della..

Consigli per (evitare) lo shopping
Consigli per (evitare) lo shopping

Conoscere le tecniche di marketing aiuta a salvaguardare i risparmi

Consigli per un ''caldo'' Natale
Consigli per un ''caldo'' Natale

Per lui il, il pacchetto regalo più bello da scartare... sei tu! Scopri..

5 consigli per fare sport all’aperto... anche in città!
5 consigli per fare sport all’aperto... anche in città!

Qualche raccomandazione per chi ama correre e andare in bicicletta

Ti sei ammalata proprio a Natale? 5 consigli per guarire in fretta
Ti sei ammalata proprio a Natale? 5 consigli per guarire in fretta

Ecco una serie di rimedi ad hoc per rimetterti in piedi in tempo per le..