I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Dieta pane e pasta: secondo mese

Le tabelle alimentari con cui continuare il regime dimagrante che ti fa perdere peso senza soffrire. I grandi protagonisti sono il pane e la pasta. Se hai perso il primo mese, le regole per iniziare da adesso il programma


Terza Settimana. Dieta pane e pasta: secondo mese

Con la collaborazione del prof. Pier luigi Rossi, Medico Specialista di Scienza dell’Alimentazione e Medicina Preventiva, e della dottoressa Tiziana Vetralla, dietista ad Arezzo.

 

In questo secondo e ultimo mese di dieta faremo un vero e proprio rifornimento di fibre, utili per il benessere intestinale. Nelle nostre tavole non mancheranno mai verdura cruda e cotta, frutta e pane di segale. Ma anche nella seconda parte del percorso, la pasta rimarrà la grande protagonista, a tutto vantaggio del nostro buon umore. Vi siete mai chieste perché spesso le donne a dieta sono tristi? O, al contrario, perché quando ci sentiamo un po’ giù di tono nei mesi invernali desideriamo più spesso dolci e biscotti? Sono tutte risposte naturali del nostro cervello, perché i carboidrati presenti negli alimenti non forniscono solo energia ma, grazie all’ormone serotonina, condizionano alcune funzioni cerebrali che regolano il nostro umore regalandoci gioia, benessere, serenità e vitalità. Pasta, pane, riso e cereali, quindi, nonostante rappresentino per molte di noi lo “spauracchio” della dieta, sono indispensabili per tenerci alla larga dallo stress, grazie alle loro proprietà calmanti.

 

Dimagriamo insieme con i carboidrati “buoni”

I carboidrati non sono tutti uguali! Gli alimenti contengono carboidrati “glicemici” che fanno aumentare la glicemia dopo il pasto e carboidrati “non glicemici”, che sono dotati di una azione dimagrante perché tengono basso il valore della glicemia dopo ogni atto alimentare. Un rapido ed elevato rialzo della glicemia dopo aver mangiato prende il nome di “picco glicemico” ed è responsabile dell’incremento dell’ormone insulina, proprio quella che fa accumulare grasso, in particolare nell’addome.Per dimagrire, quindi, occorre tenere basso il glucosio nel sangue. La fibra alimentare delle verdure e degli alimenti integrali “frena” l’assorbimento dei carboidrati a livello intestinale e tiene basso il valore del glucosio nel sangue. La fibra è, quindi, un carboidrato “buono”. La dieta di questo mese si fonda, quindi, nella scelta di alimenti contenenti una precisa dose di carboidrati, proteine, lipidi e soprattutto fibra alimentare.

 

L’organizzazione dei pasti

I menù giornalieri sono organizzati in cinque pasti: colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda e cena. Mangiare ogni tre ore annulla la sensazione di fame continua e tiene sotto controllo il valore del glucosio nel sangue (glicemia). Il pranzo e la cena sono aperti da un piatto di verdura cruda per introdurre la giusta dose di fibra alimentare, che agisce fornendo il senso di sazietà, ma soprattutto è necessaria per migliorare la digestione e l’assorbimento dei nutrienti alimentari nell’intestino tenue. Tritate finemente i vegetali: ciò significa pre-digerirli. Al termine della cena, invece, è stato inserito un piatto di verdura cotta, o minestrone, o passato di verdura, o zuppa, o crema vegetale, cioè un piatto caldo, con lo scopo di aiutare lo stomaco e l’intestino ad avere una migliore digestione durante la notte.

 

Scegli la tua colazione

  • Latte scremato (g 200), pane integrale (g 30) con un cucchiaio di marmellata,
  • oppure Yogurt magro (g 200), due cucchiai di bastoncini di frumento integrale, un kiwi tagliato a fettine, una tazza calda di orzo o tè verde
  • oppure, una bevanda calda (orzo o tè verde) con un cucchiaino di miele e tre biscotti integrali
  • oppure Latte scremato (g 200), due crostini integrali con un cucchiaio di marmellata
  • oppure Yogurt magro (g 200), due cucchiai di muesli, una tazza calda di orzo o tè verde
  • oppure una bevanda calda (orzo o tè verde), pane integrale (g 40) con un cucchiaino di miele.


Le regole per chi inizia da questo mese

Se hai perso il primo mese di dieta, niente paura! Questo metodo consente di iniziare il programma dimagrante anche adesso. Basta seguire dei semplici consigli che valgono per tutta la sua durata. La regola principale è quella di fare attenzione alle dosi di olio, pane e pasta. Per il resto, puoi scambiare la frutta proposta con altra frutta di stagione oppure con una spremuta di arance e limoni o con una tazza di macedonia. La stessa cosa vale per le verdure, che sono sempre da consumare in quantità libera, ovviamente senza esagerare. Cerca, comunque di prediligere quelle amare perché aumentano il senso di sazietà e ti fanno mangiare di meno. Pranzo e cena possono essere invertiti e puoi scambiare tra loro i giorni della settimana. Caffè, orzo e tisane varie devono essere consumate senza zucchero. Se proprio non riesci a farne a meno, opta per il dolcificante. Allo stesso modo, riduci sensibilmente il sale da cucina e sostituiscilo, per insaporire i piatti, con erbe aromatiche a scelta. Per quanto riguarda carne e pesce, puoi scegliere il tacchino al posto del pollo, un hamburger al posto della carne di vitello e così via, ma rispetta le grammature che sono riportate in tabella. Cerca, comunque, di preparare i piatti utilizzando metodi di cottura leggeri: alla griglia, al forno, al vapore, al cartoccio. Tra il pane bianco e quello di segale, preferisci quest’ultimo, che sazia senza gonfiare. Se, inoltre, soffri di meteorismo intestinale o colite, mangia le fette di pane tostate in forno, sul tostapane o in padella antiaderente.

Il consiglio di Rosanna: iniziate il pranzo e la cena bevendo un bel bicchiere d’acqua, un semplice gesto di grande utilità per avere una migliore igiene intestinale. La diffusa opinione che non bisogna bere acqua prima e durante i pasti per evitare un’eccessiva diluizione del succo gastrico o per non ingrassare è priva di ogni convalida scientifica. Anzi, è proprio vero il contrario, perché ogni pasto richiede circa 8 litri di acqua per essere digerito nell’intestino! Bere prima di mangiare garantisce la giusta idratazione, migliora l’efficienza degli enzimi pancreatici e il transito del cibo all’interno del tubo intestinale. Sceglietene una ricca di minerali con residuo fisso secco superiore a 500 mg / litro (leggete l’etichetta). Non introdurre acqua obbliga il sangue a cedere acqua all’intestino.


LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica

SPUNTINO MATTINA: Due mandarini

PRANZO: Insalata di lattuga, carote, rucola • Risotto (riso g 60) al radicchio rosso • Olio grammi 15 (tre cucchiaini)

SPUNTINO POMERIGGIO: Una mela

CENA: Insalata di finocchi, sedano e mele verdi (porzione libera) • Trancio di pesce spada (g 150) con olive • Carciofi al tegame (porzione libera) • Pane integrale di segale (g 40) • Olio grammi 15 (tre cucchiaini).

Pag. 1 / 7

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Non farti tentare dai cibi light

Per mantenersi in linea non basta consumare cibi alleggeriti, anzi, il..

Dieta: venti errori da non fare

Il vademecum per una dieta dal risultato garantito, niente eccessi e..

Prima colazione: un appuntamento immancabile

Il primo pasto influenza le prestazioni fisiche e cognitive, soprattutto..

La dieta di mantenimento

Per tutte quelle che hanno già raggiunto il proprio peso forma seguendo..

La dieta ideale di Rosanna Lambertucci (il metodo)

Un programma alimentare che vi accompagnerà fino all’estate per..

Tabelle di composizione degli alimenti
Strumenti - Tabelle di composizione degli alimenti

I dati riportati sono per il 70% dati sperimentali originali, ottenuti da..

Calorie di troppo
Strumenti - Calorie di troppo

Determina il tuo metabolismo basale (BMR) e saprai di quante calorie..

Sei sottopeso o sovrappeso?
Strumenti - Sei sottopeso o sovrappeso?

Attraverso l’indice di massa corporeo, il BMI (Body Mass Index) puoi..

Scopri come raggiungere il tuo peso forma
Strumenti - Scopri come raggiungere il tuo peso forma

Vuoi sapere il tuo peso forma e quanti chili devi perdere per ottenerlo?..

Sei un soggetto attivo o passivo?
Test - Sei un soggetto attivo o passivo?

Seguire una dieta è più facile se sai riconoscere i comportamenti che..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..