I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Tarte flambée

Una ricetta della tradizione francese, ricca di sapore e perfetta per una serata fra amici

Tarte flambée

Tempo di preparazione 30 minuti # Tempo di cottura 15 minuti

 

Ingredienti per 4 persone

 

Per la pasta

  • 500 g di farina 0
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale marino fino

 

Per la farcitura

  • 200 g di cipolla bianca
  • 200 g di mascarpone
  • 200 g di panna acida
  • 150 g di pancetta affumicata tagliata sottile
  • Noce moscata
  • Sale e pepe

 

Preparazione

Mettiamo a intiepidire 300 ml di acqua in un pentolino.

Setacciamo con cura la farina e disponiamola a fontana sul piano da lavoro.

Versiamo 10 grammi di sale nel cratere, assieme a un cucchiaio di olio e all’acqua intiepidita. Lavoriamo a lungo, fino a ottenere un impasto liscio ed elastico. Avvolgiamolo nella pellicola per alimenti e facciamolo riposare per almeno un’oretta.

Nel frattempo, prepariamo la farcitura: tagliamo le cipolle a fette sottilissime, pressoché trasparenti. L’ideale sarebbe utilizzare una mandolina, l’affettatrice o il disco per tagliare sottile di alcuni robot da cucina.

Immergiamo la cipolla affettata in una ciotola con abbondante acqua salata e acidulata con un po’ di aceto bianco. Lasciamola in ammollo per una decina di minuti.

In una ciotola, mescoliamo il mascarpone con la panna acida, condiamo con il sale e la noce moscata.

Tagliamo le fette di pancetta a piccoli pezzetti.

Accendiamo il forno alla temperatura più alta possibile. L’ideale sarebbe di disporre di un forno a legna o di un forno da pizza da giardino.

Dividiamo la pasta in quattro palline e stendiamole sottilissime. Mettiamo su ognuna un po’ di composto di mascarpone, cospargiamo di pancetta e di cipolla e inforniamo. Dato lo spessore molto ridotto, la tarte sarà cotta in pochissimi minuti.

Non appena si formeranno delle belle bolle in superficie, sforniamola e portiamola in tavola. Possiamo anche realizzare una grande tarte rettangolare unica, l’importante è che sia sottilissima. Ricordiamo che si gusta caldissima.

 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento