I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Steatosi epatica: sintomi e cura

Scopriamo insieme come preservare la salute del nostro fegato

No pagePagina successiva
Steatosi epatica: sintomi e cura

Più comunemente conosciuta come “fegato grasso”, la steatosi epatica è caratterizzata da un eccessivo accumulo di grasso nel fegato, più precisamente si verifica quando la quantità di trigliceridi a livello epatico supera il 5% del peso dell’organo stesso. In realtà, la steatosi è una condizione benigna, ma se non prontamente affrontata, può progredire determinando l’insorgenza anche di condizioni gravi, come ad esempio la cirrosi. La steatosi non comporta dei sintomi specifici; a volte, chi ne soffre può accusare dolori addominali nella parte destra dell’addome. Molto raramente si può presentare l’ittero, diarrea, vomito ed una modesta sensazione di affaticamento.

 

La classificazione

La steatosi è definita alcolica se causata da una eccessiva assunzione di alcool che svolge un’azione decisamente nociva per il fegato.

La steatosi non alcolica è dovuta principalmente ad una cattiva alimentazione basata sull’assunzione di cibi ricchi in grassi e zuccheri. Altri fattori che possono determinare l’insorgenza di questa condizione sono anche lo stress ed altre patologie come ad esempio il diabete.

 

Le cause

-Obesità e soprappeso, soprattutto se queste condizioni si presentano già a partire dall’età pediatrica;

-Diabete

-Ipertriglicemia o ipercolesterolemia, cioè elevate quantità di trigliceridi o di colesterolo cattivo nel sangue;

-Farmaci, soprattutto in seguito all’assunzione prolungata di corticosteroidi, acido acetilsalicilico (Aspirina) e tetracicline;

-Malattie virali, come ad esempio l’epatite C.

 

Steatosi epatica non alcolica e bambini

La steatosi epatica non alcolica purtroppo non è una condizione che si può verificare esclusivamente negli adulti; ultimamente si è potuto verificare come questa condizione sia molto frequente nei bambini dei paesi occidentali. I dati sono così preoccupanti tale da assumere le caratteristiche di una vera e propria epidemia: in particolare, in Italia è stato stimato che circa il 15% della popolazione pediatrica soffra di steatosi epatica non alcolica. Caratteristiche comuni di questi bambini sono l’eccessiva circonferenza addominale, valori pressori superiori alla norma, insulino-resistenza, iperlipidemia: tutte condizioni che a sua volta favoriscono l’insorgenza di altre patologie quali diabete o malattie riguardanti l‘apparato cardio-circolatorio.

 

Curiamo il nostro fegato con la corretta alimentazione

Una corretta alimentazione è la cura vincente: innanzitutto, eliminiamo dalla nostra tavole tutto ciò che può provocare danni al nostro fegato (fritture, carni rosse, formaggi ad alto contenuto in grassi, alcolici e dolci); imbandiamo invece la nostra tavola con gli alimenti tipici della Dieta Mediterranea, la quale si è visto essere capace di svolgere un’azione di prevenzione, ma anche di cura. Diversi studi hanno infatti confermato come questo “stile” alimentare sia in grado di mantenere il giusto peso corporeo, ma anche i normali livelli di grasso nel sangue, la corretta secrezione di insulina e quindi anche il mantenimento dei livelli di zucchero ematico.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Glaucoma, un collirio migliora la cura
Glaucoma, un collirio migliora la cura

Con questo nuovo farmaco niente più crisi allergiche

Un nuovo principio attivo che cura l’angioedema
Un nuovo principio attivo che cura l’angioedema

È un farmaco salvavita che consente un intervento rapido in caso di crisi

Muoversi: la cura a tutti i mali
Muoversi: la cura a tutti i mali

Numerosi studi scientifici confermano l’efficacia terapeutica..

Malattie genetiche della vista: lo zafferano è una possibile cura
Malattie genetiche della vista: lo zafferano è una possibile cura

La prima sperimentazione condotta su 30 pazienti ha dato risultati..

La chirurgia bariatrica per la cura del diabete nei pazienti obesi
La chirurgia bariatrica per la cura del diabete nei pazienti obesi

Bypass gastrico e diversione bilio-pancreatica sono le due soluzioni..