I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Scoperta la molecola per la fertilità femminile

I risultati degli studi presentati a Firenze hanno dimostrato che il 50% delle donne che hanno assunto l’inositolo è tornata ad ovulare dopo circa un mese.

Scoperta la molecola per la fertilità femminile

L’infertilità femminile può contare da oggi su un nuovo e importante aiuto: l’“inositolo”, prontamente ribattezzato la “molecola della fertilità”. L’effetto positivo della molecola nella cura dell’ovaio policistico, prima causa di infertilità tra le donne, è stato messo in luce in occasione del congresso mondiale di ginecologi e pediatri (World Pediatric and Adolescent Gynecology Congress) appena svoltosi a Firenze.

Legata ad assenza di ovulazione, la policistosi ovarica, (o Sindrome dell’Ovaio Policistico)colpisce dal 5 al 10 % delle donne in Italia, è caratterizzata da un aumento degli ormoni maschili (androgeni), responsabili di segni come l’eccesso di peluria su viso e corpo, l’acne e disturbi mestruali, come mestruazioni irregolari, assenza di mestruazioni per più mesi, cicli scarsi o prolungati. Motivo per cui alterazioni del ciclo mestruale, inestetismi come peluria e acne, sovrappeso o obesità non vanno mai sottovalutati ma, invece, indagati quali principali campanelli d’allarme della policistosi ovarica.

In questo quadro clinico, le ovaie appaiono ingrandite e micropolicistiche e si verifica una resistenza all’insulina, l'ormone che regola il glucosio nel sangue. Le donne affette da sindrome dell’ovaio policistico, inoltre, corrono un rischio maggiore rispetto alle donne sane di soffrire di patologie come diabete, sovrappeso e obesità per iperinsulinismo e insulinoresistenza, ipertensione e patologie cardiovascolari.

“L’inositolo – ho dichiarato il Prof. Vittorio Unfer, Professore di Ostetricia e Ginecologia alla Swiss University Institute di Chiasso - ha un effetto positivo sulla funzionalità ovarica ed è utile a correggere i disturbi endocrino-metabolici legati alla sindrome dell’ovaio policistico, quali iperandrogenismo, iperglicemia, aumentata resistenza insulinica”. I risultati degli studi presentati a Firenze hanno dimostrato il 50% delle pazienti che hanno assunto l’inositolo è tornata ad ovulare dopo circa un mese, mentre l’88% ha ripristinato il ciclo mestruale dopo 3 mesi e il 55% ha ottenuto una gravidanza spontanea.

La molecola si trova in natura in alcuni alimenti quali legumi, creali e frutta. In particolare, ne sono ricchi la lecitina di soia, il riso integrale, il gramo saraceno, l’avena e l’orzo. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Non farti tentare dai cibi light
Non farti tentare dai cibi light

Per mantenersi in linea non basta consumare cibi alleggeriti, anzi, il..

La pubblicità sui cibi spazzatura? Funziona
La pubblicità sui cibi spazzatura? Funziona

I bambini esposti agli spot che reclamizzano bibite zuccherate e fast..

Sindrome dell’occhio secco: quando le lacrime non lavorano bene
Sindrome dell’occhio secco: quando le lacrime non lavorano bene

Affligge milioni di persone nel mondo, e l’unico rimedio possibile è..

Come si congelano i cibi
Come si congelano i cibi

Tutto quello che dovete sapere per conservare gli alimenti nel freezer di..

Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita
Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita

Dai consigli per imparare a farsi un orto sul balcone alle ricette per..

Maybe baby...
Strumenti - Maybe baby...

Scopri quali sono i tuoi giorni fertili, ossia i giorni in cui hai..

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..