I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Stipsi: perché perdiamo la regolarità

La stitichezza colpisce prevalentemente donne e anziani sopra i 65 anni e può anche essere il sintomo di altri disturbi

No pagePagina successiva
Stipsi: perché perdiamo la regolarità

Con la consulenza del professor Antonio Iannetti, docente di gastroenterologia all’Università Sapienza di Roma

 

La stipsi è un problema molto frequente nei Paesi industrializzati: la sua prevalenza è di 10- 20 casi ogni 100 abitanti. Negli adulti è più frequente nelle donne, con un rapporto di 4 a 1, e negli anziani con oltre 65 anni d’età. Una prima distinzione va fatta tra stipsi secondaria e stipsi essenziale. La stipsi si definisce secondaria quando è dovuta alla presenza di altre malattie o situazioni, come disturbi a carico delle ghiandole (pancreas o tiroide), problemi gastrointestinali (tumori) o alterazioni ormonali in gravidanza. Inoltre, può essere dovuta ad assunzione di alcuni farmaci (antispastici, antiipertensivi, oppioidi, antidepressivi); a disturbi neurologici a carico del sistema nervoso centrale; ad alterazioni metaboliche (intossicazione da piombo); a fattori psicologici (depressione) e dietologici (disturbi dell’alimentazione come anoressia e bulimia), dieta senza fibre e allettamento prolungato. A volte, la stipsi secondaria può essere solo un sintomo, che rivela la presenza di malattie a carico del colon, come polipi, aderenze infiammatorie, tumori o lesioni che causano un’ostruzione e, quindi, difficoltà a evacuare.

 

Le cause

Sono dovute principalmente a una dieta fatta di pasti veloci, con poche fibre e liquidi, associati a una vita sedentaria. I muscoli dell’intestino, a riposo, perdono tono, si rilassano e non sono più in grado di espellere le feci (specie negli anziani). Anche alcuni farmaci possono causare il problema, come analgesici, ansiolitici, antipertensivi, sedativi della tosse, lassativi e antibiotici. Il rischio in gravidanza, invece, è dovuto al progesterone, ormone che agisce da sedativo della muscolatura intestinale.

 

Quando interessa i bambini

La stipsi può colpire anche i bambini, a volte per problemi di alimentazione e di intolleranza al lattosio. In questi casi, il pediatra proverà a cambiare il tipo di dieta, a ricorrere a microclismi o a proporre una cura medica, in genere dopo aver sentito il gastroenterologo. Sino ai tre anni, la stipsi può anche essere dovuta a problemi psicologici. Per esempio, se si toglie il pannolino troppo presto e il piccolo non ha ancora imparato a contenersi, si può avere un blocco delle funzioni intestinali. Prima di farlo sedere sul vasino, è bene che mamma e papà verifichino che abbia imparato a controllarsi. Anche la mancanza di fibre nella dieta può innescare il problema, poiché i bambini non amano mangiare verdure e frutta.

 

Farmaci: sì ma con prudenza

Prima di ricorrere ai farmaci, è bene sottoporsi a una visita gastro enterologica, per valutare se sia il caso di ricorrere a esami specifici. Se il disturbo è funzionale, non secondario a malattie, occorre cercare di modificare le abitudini alimentari e di vita, cambiando la dieta e assumendo ritmi più tranquilli e meno stressanti. Se il medico lo ritiene opportuno, si possono prendere i lassativi. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (5/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Disturbo Post-traumatico da Stress: come superare i ricordi dolorosi
Disturbo Post-traumatico da Stress: come superare i ricordi dolorosi

La terapia cognitivo-comportamentale aiuta a elaborare il trauma

Aprile è il mese dell’intestino sano
Aprile è il mese dell’intestino sano

Una campagna informativa in 15 tappe, per scoprire che il benessere..

I bambini italiani? Mangiano poca verdura
I bambini italiani? Mangiano poca verdura

A Bologna, un corso di due giorni con medici, dietisti e ricercatori per..

La candidosi, un disturbo molto frequente
La candidosi, un disturbo molto frequente

Un’infezione micotica che interessa 3 donne su 4

La dieta depurativa che aiuta il tuo intestino
La dieta depurativa che aiuta il tuo intestino

Segui il nostro programma alimentare per eliminare in una settimana le..

Il tuo intestino è un po’ pigro?
Test - Il tuo intestino è un po’ pigro?

Non ne parli per imbarazzo, ma anche perché non sai da che parte..

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..