I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Vitamina D riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2

La vitamina viene assorbita dall’organismo con l'esposizione solare o con una dieta ricca di olio di fegato di merluzzo, pesce azzurro, uova o latticini

Vitamina D riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2

Ricercatori del Helmholtz Zentrum München hanno dimostrato che persone con un buon bagaglio di vitamina D sono meno propense a sviluppare il diabete mellito di tipo 2 rispetto a persone che manifestano una carenza della vitamina. "Se i nostri risultati saranno confermati, si potrà intervenire in modo mirato per ristabilire nei singoli individui gli apporti necessari di vitamina D e, nel contempo, ridurre il rischio di sviluppare il diabete" ha dichiarato la dott.ssa Barbara Thorand dell'Istituto di Epidemiologia II al Helmholtz Zentrum München. Il corpo umano produce vitamina D anche grazie all’esposizione alla luce solare. In aggiunta, la vitamina D può essere assorbita mangiando alimenti specifici, ad esempio pesce azzurro, uova, latticini, o grazie a ad appropriati integratori alimentari. Il diabete di tipo 2 è caratterizzato da un disordine del metabolismo del glucosio, i meccanismi che scatenano la malattia non sono stati ancora completamente chiariti. Lo studio, condotto in collaborazione con il Centro tedesco del diabete e l'Università di Ulm, sarà pubblicato nell'edizione di ottobre della rinomata rivista scientifica Diabetes Care

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento