I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Virus della febbre dengue funziona come cavallo di Troia

Con seconda infezione sistema immunitario non contrasta la malattia. Lo studio è stato pubblicato sul magazine Science Translational Medicine

Virus della febbre dengue funziona come cavallo di Troia

Un pool di esperti di ricerca internazionale. nel quale hanno collaborato studiosi dell'Università di Berkley, del Nicaragua, di Harvard e del Massachusetts Institute of Technology hanno individuato il meccanismo di azione del virus della febbre dengue, responsabile di 50-100 milioni di infezioni all'anno nel mondo con esiti anche fatali. Il virus può infettare più di una volta lo stesso individuo, il secondo contagio può anche essere maggiormente grave, finanche mortale, questo perché il sistema immunitario risulta vittima di un meccanismo di 'cavallo di Troia' operato dal virus. Dalle rilevazioni è scaturito che la riposta immunitaria ad una prima infezione può portare ad una interazione con i sottotipi dei virus in un secondo contagio. Alla prima infezione, il sistema immunitario riconosce il virus come 'nemico' e attiva gli anticorpi per combatterlo. Diversamente, alla seconda infezione, non viene riconosciuto il nuovo tipo di virus e il sistema immunitario, piuttosto che neutralizzarlo favorisce il legame degli anticorpi con lo stesso, in un certo senso aprendogli la strada all’invasione di altre cellule sane.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento