I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Una coperta da Guinness contro la Sids

È partita l’iniziativa lanciata da happybimbo per raccogliere fondi finalizzati alla ricerca contro la sindrome della morte in culla

No pagePagina successiva
Una coperta da Guinness contro la Sids

Una coperta da Guinness dei primati contro la Sids - Sindrome della morte improvvisa del lattante (“morte in culla”), lavorata a maglia con lana e fibra di latte (che la rendono ipoallergenica) un quadrotto alla volta da tante mamme (e non) per finanziare la ricerca medica e divulgare le raccomandazioni per una nanna sicura del neonato. Si chiama “L’abbraccio della buona nanna” ed è la campagna informativa lanciata da happybimbo, specializzata nella distribuzione di prodotti di puericultura professionale,  in collaborazione con Mam Association, impegnata nella lotta alla Sids. L’obiettivo è lavorare a maglia la più grande coperta mai realizzata a mano. Ecco, quindi, che a partire da ora (giugno 2011) happybimbo distribuirà gratuitamente attraverso le farmacie e ospedali che aderiscono all’iniziativa (indirizzi aggiornati su www.happybimbo.com) 10mila kit con gomitolo, ferri, spiegazione e busta preaffrancata (per inviare il proprio quadrotto di lana una volta pronto) con un volantino informativo sulla Sids e le raccomandazioni internazionali per una nanna sicura. Testimonial dell’iniziativa Giusy e Giuliano Marelli, da 30 anni la più famosa coppia di artisti e stilisti del lavoro a maglia. Ma anche tante mamme e nonne e uomini che, “armati” di ferri e gomitoli, hanno già iniziato a realizzare il proprio quadrotto di lana. Da gennaio 2012 la coperta verrà esposta nei principali ospedali italiani con i nomi delle persone che hanno contribuito a realizzarla. Le offerte che i visitatori vorranno lasciare andranno a finanziare la ricerca medica di questi ospedali in prima linea nella lotta alla morte in culla.


Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento