I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Scoperto perché pazienti con cirrosi epatica dormono male

L'eccesso di ammoniaca nel sangue, problema tipico dei pazienti con cirrosi, è in stretta relazione con i problemi di sonnolenza diurna e cattivo sonno notturno dei malati

Scoperto perché pazienti con cirrosi epatica dormono male

Uno studio internazionale condotto da un team di ricercatori dell'Università di Padova, guidato da Sara Montagnese, e dall'istituto di farmacologia e tossicologia di Zurigo, ha scoperto perché i pazienti affetti da cirrosi epatica dormono male: se il fegato non funziona bene si accumula troppa ammoniaca (iperammoniemia) nel sangue con conseguente sonnolenza diurna e cattivo sonno notturno. Solitamente  l'ammoniaca nel sangue deriva dalla digestione delle proteine, ma visto che trattasi di una sostanza tossica l'organismo provvede immediatamente a smaltirla. La Montagnese spiega: "Abbiamo verificato che elevati livelli di ammoniaca nel sangue si associano a un significativo aumento della sonnolenza sia nei volontari sani sia nei pazienti con cirrosi. In questi ultimi compaiono inoltre modifiche nell'elettroencefalogramma durante il sonno, indice di ridotta capacità di generare un sonno davvero ristoratore". I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Hepatology.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Un bicchiere di troppo

Consigli per imparare a bere senza mai esagerare

18 marzo, XI Giornata del Dormiresano

Esperti a disposizione per rispondere a tutti i quesiti sull’insonnia

Gi infrarossi, i raggi che depurano e snelliscono

Consentono di perdere peso senza fatica, liberandosi da gonfiore e grasso..

Meduse, come spegnere l'incendio

Meglio evitare i rimedi della nonna: niente ammoniaca, basta mantenere la..