I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Perché viene mal di testa?

Una nuova tesi scientifica sostiene che l’emicrania sia un mezzo di difesa che l’organismo mette in atto contro agenti esterni nocivi

No pagePagina successiva
Perché viene mal di testa?

L’emicrania non è una vera e propria malattia, ma una risposta di difesa dell’organismo, frutto dell’evoluzione del cervello umano, che ha finito con il favorire la sopravvivenza della specie. In altre parole e in estrema sintesi: il mal di testa difende da attacchi esterni.

È questa la tesi (definita “provocatoria”) emersa al recente Congresso “Focus on Headaches: update and upcoming developments” del Centro Cefalee dell’Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano presentata dal Presidente Onorario ARNICEF (Associazione Neurologica Italiana Ricerca Cefalee), professor Vincenzo Bonavita dell’Università di Napoli, e da Roberto De Simone, Responsabile del Centro Cefalee del Dipartimento di Scienze Neurologiche dell’Università Federico II di Napoli. L’emicrania è, quindi, un meccanismo di difesa dell’organismo a stimoli esterni (come le variazioni atmosferiche agli agenti tossici o infettanti) e interni (sensazioni dolorose di tipo viscerale) che ne turbano l’equilibrio.

Il cervello degli emicranici si accorge subito di questi cambiamenti e innesca il mal di testa facendoli allontanare dal pericolo prima degli altri ed evitandogli così l’ingestione o l’inalazione di eventuali tossine, perché il loro cervello le identifica subito e attiva la dilatazione dei vasi sanguigni cerebrali che induce una pronta risposta immunitaria.

Come? Un qualsiasi cambiamento (di temperatura, illuminazione, umidità) che può minacciare l’equilibrio dell’organismo fa partire il cosiddetto “sickness behaviour”, un comportamento plasmato da millenni di evoluzione e comune a tutti i mammiferi che, quando si ammalano, interrompono ogni attività per ritirarsi in un luogo appartato dove recuperare una piena funzionalità.

I principali sintomi che l’emicranico prova (intenso dolore, ipersensibilità a ogni movimento, alla luce, eccetera) hanno, infatti, come unico scopo quello di obbligarlo a interrompere ogni attività che comporti dispendio di energie costringendolo a restare immobile, con la voglia di dormire in un luogo appartato e lontano da stimoli nocivi. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
L’essenza indicata per le donne Ariete è la maggiorana

L’aroma profumato porterà calma alle irrequiete ed esuberanti arietine

Il botulino diventerà il nuovo analgesico per il mal di testa?

Secondo una ricerca americana oltre alle rughe combatte efficacemente..

Le acque termali curative

Guarire con fanghi, vapori odorosi e acqua, ma attenzione a scegliere..

Novità tra gli anticoncezionali: il bastoncino sottocutaneo

Di rapida applicazione, il nuovo contraccettivo non contiene estrogeni,..

La vitamina B, grande amica delle donne

Sono le vitamine del benessere: indispensabili durante la gravidanza,..