I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Un nuovo farmaco per il trattamento della broncopneumopatia cronica ostruttiva

Una malattia che provoca l’ostruzione dei bronchi e ostacola la normale respirazione

No pagePagina successiva
Un nuovo farmaco per il trattamento della broncopneumopatia cronica ostruttiva

Le persone affette da BPCO, acronimo di broncopneumopatia cronica ostruttiva possono contare su un nuovo farmaco specifico, recentemente approvato dall’agenzia europea per i medicinali (EMEA). Una buona notizia per tanti, considerato che solo in Italia, secondo i dati ufficiali, ne soffre tra l’8 e il 12% della popolazione adulta, con sintomi che iniziano a manifestarsi dopo i 45 anni. Il nuovo principio attivo si chiama Indacaterolo, si tratta di un broncodilatatore in grado di migliorare rapidamente la capacità respiratoria del paziente, inducendo un rilassamento muscolare e il conseguente aumento del diametro delle vie respiratorie.

Fumo e inquinamento: nemici numero uno

Purtroppo la diffusione della patologia, attualmente la quarta causa di morte in Europa e negli Stati Uniti, è in crescita ovunque. Il principale fattore di rischio è il fumo di sigaretta, seguito dall’esposizione a polveri sottili, a causa dell’inquinamento ambientale o per motivi professionali. Insieme, rappresentano un cocktail devastante. “Il pericolo maggiore è il fumo”, interviene il dottor Andrea Rossi, direttore dell’Unità operativa di pneumologia, Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona. “Provoca l’infiammazione delle vie respiratorie, la distruzione del parenchima polmonare, cioè del tessuto che costituisce i polmoni, e il rimodellamento delle vie aeree periferiche. Queste alterazioni sono presenti in tutti i fumatori, e di questi, tra il 20 e il 40% arriva alla malattia conclamata”. I sintomi? Senso di affanno, mancanza di respiro, tosse. Sono disturbi presenti sempre, anche di notte e che peggiorano progressivamente con l’avanzare della malattia, fino a limitare così tanto il flusso dell’aria da rendere difficile anche fare pochi passi. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Il fumo è nemico della pelle
Il fumo è nemico della pelle

Nuove ricerche dimostrano la relazione tra sigaretta e acne..

Troppi i giovanissimi fumatori: parte la campagna ''Questa non me la fumo''
Troppi i giovanissimi fumatori: parte la campagna ''Questa non me la fumo''

un libro gioco e una campagna di sensibilizzazione per informare i..

Fumo: un vizio che colpisce 11,8 milioni di italiani
Fumo: un vizio che colpisce 11,8 milioni di italiani

Ecco l’identikit del fumatore-tipo, stilato dall’Istituto Superiore..

La prima sigaretta? A 15 anni
La prima sigaretta? A 15 anni

È partita la Campagna del Moige contro il fumo minorile: fino a luglio..