I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Non volete sentire dolore? Incrociate le braccia

Secondo una ricerca dell’University College di Londra, sarebbe una strategia per confondere il cervello e ostacolare la percezione della fitta

Non volete sentire dolore? Incrociate le braccia

Vi siete fatti male? Provate a incrociare le braccia e sentirete meno dolore. Secondo una ricerca (pubblicata sulla rivista Pain) degli studiosi dell’UCL (“University College of London” http://www.ucl.ac.uk/), questo può essere un modo efficace per “imbrogliare” il cervello e ridurre così l’intensità della fitta. Gli scienziati spiegano che questo fenomeno dipende dal fatto che in questo modo le due aree del cervello, una dedicata al corpo e l’altra allo spazio esterno, si confondono, e questo “conflitto” si traduce nella diminuzione della sensazione sgradevole. “Nella vita di tutti i giorni utilizziamo la mano sinistra per afferrare oggetti che stanno alla nostra sinistra e la mano destra per quelli che stanno alla nostra destra. Incrociare le braccia manda in confusione il cervello ostacolando la percezione del dolore, diminuendola fino al 3%”, spiega l’autore dello studio, Giandomenico Iannetti, del Dipartimento di Fisiologia, Farmacologia e Neuroscienze dell’UCL.
Per lo studio, gli scienziati hanno dapprima provocato quattro millisecondi di “dolore puro” sulle mani di 8 volontari e monitorato la reazione del  loro cervello con l’elettroencefalografamma (EEG), infine hanno ripetuto l’esperimento facendoli tenere le braccia incrociate. I risultati hanno confermato che la percezione del dolore è stata più debole quando le braccia sono state incrociate. 

di Monica Coviello
PARLIAMO DI: dolore, percezione, cervello,

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Quando il dolore "non passa”

La nuova legge 38 per tutelare i 15 milioni di italiani che soffrono di..

Chiacchiera con un amico per mettere in moto il tuo cervello

10 minuti di conversazione aumenterebbero le prestazioni mentali

Malattie reumatiche, non bisogna rassegnarsi al dolore

Una campagna di sensibilizzazione nei riguardi di un problema che..