I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Il cervello controllato da fasci di luce

Un esperimento americano utilizza una tecnica di optogenetica per guidare l'organo cerebrale dei topi. La scoperta potrebbe portare a future applicazione mediche

Il cervello controllato da fasci di luce

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - Controllare i comportamenti dei topi dall'esterno ''sparando'' una luce: è il risultato di un esperimento condotto da esperti Usa. I ricercatori hanno mostrato di poter controllare il comportamento di questi animali a colpi di luce, cioè ''bersagliando'' con la luce una parte del loro cervello in precedenza modificata e resa fotosensibile. Lo studio è stato condotto da Garret Stuber della University of North Carolina a Chapel Hill e pubblicato sulla rivista Nature. Gli scienziati hanno usato una tecnica di recente invenzione, l'optogenetica, per controllare i comportamenti degli animali usando la luce. L'optogenetica consiste nell'inserire nel Dna dei neuroni di aree neurali di interesse il gene per l'opsina, una molecola prodotta dalle alghe che reagisce alla luce. Una volta che i neuroni cominciano a produrre opsina diventano fotosensibili, cioè la loro attività è regolabile 'sparandogli' sopra della luce. Gli esperti hanno reso fotosensibili i centri neurali di gratificazione e piacere e poi hanno mostrato di poter comandare con la luce i comportamenti degli animali volti ad ottenere piacere. In un caso i ricercatori stimolando il cervello dei roditori con la luce attivavano i centri del piacere e così facendo inducevano i topi a ripetere più e più volte un comportamento di per sé per nulla piacevole, infilare il nasino in un buco. Nel secondo esperimento, invece, la luce disattivava i centri del piacere e in quel caso i topi divenivano incapaci di compiere azioni volte ad ottenere piacere, come premere una leva per avere uno zuccherino. Comandare le azioni dall'esterno con la luce è un'invenzione che a lungo termine potrebbe fruttare numerose applicazioni anche in campo medico. (ANSA).

PARLIAMO DI: cervello, dna, neuroni,

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Chiacchiera con un amico per mettere in moto il tuo cervello

10 minuti di conversazione aumenterebbero le prestazioni mentali

I mirtilli ''svegliano'' il cervello

Arriva l'estate, fate scorta di mirtilli. Proteggono vene, occhi, cuore,..

Un’alterazione del DNA all’origine dell’iperattività dei bambini

Risiede in un cromosoma la causa del disturbo da deficit di attenzione

L’attività fisica migliora le prestazioni del cervello

Una ricerca americana ha dimostrato che lo sport influisce positivamente..