I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Il vaccino contro la varicella

Può evitare a grandi e piccoli i fastidi arrecati dall’herpes zoster

No pagePagina successiva
Il vaccino contro la varicella

 

Bolle e crosticine che ricoprono tutto il corpo e provocano un fastidioso prurito. Sono le conseguenze della varicella, una malattia tipica dei bambini, che può però colpire anche gli adulti. “La varicella si trasmette con le goccioline di saliva di un malato o toccando le bollicine che contengono l’herpes zoster, il virus che provoca la malattia. 

Si diffonde quindi molto facilmente tra bambini e da un piccolo malato alla mamma o al papà”, spiega il dottor Fabrizio Pregliasco, Ricercatore del Dipartimento di Sanità Pubblica, Microbiologia e Virologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Milano. 

Contro la varicella, è disponibile un vaccino costituito dal virus vivo attenuato. Si tratta di una vaccinazione che per ora non è tra quelle raccomandate ai più piccoli, ma che alcune società scientifiche (Società Italiana di Pediatria, Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica, Federazione Italiana Medici Pediatri) vorrebbero far diventare tale, assieme a quella contro il morbillo-parotite-rosolia.

 

Rivolgiti al pediatra

“In genere la varicella non causa conseguenze importanti nei bambini. Mentre può provocare strascichi, tra cui il più comune è l’infezione batterica secondaria della pelle, in adolescenti e adulti; più rare sono l’encefalite e la polmonite”, dice il dottor Leo Venturelli, Pediatra di Famiglia a Bergamo e Membro del Direttivo della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS).

Di solito, quindi, i pediatri consigliano di vaccinarsi solo se, arrivati all’età dell’adolescenza, non si è ancora contratta la malattia. Se vuoi far vaccinare il tuo bambino, però, parlane con il pediatra di fiducia, che ti darà tutte le indicazioni del caso. Se il piccolo soffre di dermatite atopica (un’infiammazione della pelle che provoca arrossamento e prurito), per esempio, evitargli la varicella potrebbe essere una scelta sensata.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Emergenza varicella: indicazioni pratiche

Sul corpo del tuo bimbo sono comparse le inconfondibili macchioline..

È frutto della ricerca italiana il primo vaccino contro la meningite

Per gli adolescenti, la categoria più a rischio, adesso c’è una nuova..

Epatite, gli italiani la sottovalutano

Una malattia accompagnata ancora da molta disinformazione, luoghi comuni..

Scarsa l’adesione alla campagna di vaccinazione contro il Papilloma Virus

Ancora poche adolescenti si sottopongono al vaccino per prevenire la..