I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Una visita da non rimandare

Dal 24 gennaio in tutta Italia inizia la settimana della stipsi

Una visita da non rimandare

Prende il via dal 24 al 28 gennaio 2011 la Terza Settimana Nazionale per la diagnosi e la cura di emorroidi e stipsi. Nell’arco dei sette giorni, sarà possibile sottoporsi a una visita gratuita in uno degli oltre cinquanta ospedali che aderiscono all’iniziativa, telefonando al Numero Verde 800.776.662 dal lunedì al venerdì, negli orari 10.00-13.00/14.00-18.00. A soffrire di una di queste due patologie, oppure di tutte e due in contemporanea, sono veramente in tanti. Le statistiche dicono che la stipsi colpisce 4 milioni di persone (con prevalenza femminile) e le emorroidi interessano oltre 3,5 milioni di persone (in maggioranza uomini), ma sono probabilmente molti di più. C’è infatti chi preferisce non parlarne con il medico, per imbarazzo oppure pensando che si tratti di disturbi cronici, per cui non si possa fare niente. E dire invece che le strategie non mancano. “Soprattutto con l’aiuto del colonproctologo, uno specialista poco conosciuto in Italia”, precisa il dottor Angelo Stuto, neo Presidente SIUCP, la società che riunisce i colonproctologi italiani. “capace di formulare diagnosi precise sull’origine di ciascun problema e di indicare la terapia da seguire”. Nella maggior parte dei casi, è sufficiente la correzione degli errori nello stile di vita. Mentre nei casi più gravi, si sono dimostrati efficaci nuovi interventi che consistono in una sorta di “lifting” della mucosa del canale anale “scivolata” verso il basso, cioè “prolassata”, che viene riposizionata in modo tale da ripristinare il corretto funzionamento di tutti gli organi del bacino, dal retto alla vagina. Per avere più informazioni si possono anche visitare i siti www.siucp.org e www.emorroidiestipsi.com

di Cinzia Testa