I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Rinforzare le ossa con il calcio

Quanto ne occorre al nostro organismo e quali sono gli alimenti che ne contengono di più

No pagePagina successiva
Rinforzare le ossa con il calcio

Con la consulenza del professor FRANCESCO CAVAGNINI, direttore laboratorio di ricerche in neuroendocrinologia IRCCS Istituto Auxologico Italiano.

 

Il calcio è da sempre fonte di salute per l’organismo, eppure in molti, bambini e adulti compresi, non ne assumono dosi adeguate. Tante donne, per esempio, seguono diete sbilanciate prive di latte, latticini e formaggi. Ma il calcio è essenziale per il benessere delle ossa e dei denti: permette nella fase della crescita di sviluppare una giusta massa ossea e di mantenere ottimale quella esistente in età adulta, oltre a svolgere un controllo della contrazione muscolare e della trasmissione nervosa. E non può che essere assunto tramite l’alimentazione, quindi occhio a quello che si mangia.

 

Quanto ne occorre

Il fabbisogno aumenta dalla nascita fino all’adolescenza.

Da 1 a 6 anni l’organismo necessita di 800 mg al giorno di calcio. Durante le elementari, fino a 10 anni, si arriva a 1000 mg.

• Nel momento dello sviluppo, dai 10 ai 16-17 anni, si raggiunge il picco di richiesta da parte dell’organismo con 1200 mg quotidiani.

• Dopodiché la necessità decresce un po’. Infatti, fino ai 30 anni sono indicati 1000 mg e dai 30 ai 60 anni ne bastano 800 mg.

• Con l’avanzare dell’età il fabbisogno aumenta di nuovo, perché nelle persone anziane l’assorbimento intestinale di calcio diminuisce. Nei maschi, dopo i 60 anni dagli 800 mg bisogna aumentare la dose fino ai 1000 mg, mentre nelle donne questo processo inizia prima, per via della menopausa. Per le donne dopo i 50 anni è bene introdurre alimenti che contengano calcio per giungere a 1200/1500 mg.

In gravidanza c’è bisogno un po’ più di calcio, anche se non di molto. Infatti, durante i nove mesi, l’organismo intelligente fabbrica più vitamina D, che aumenta l’assorbimento intestinale del calcio: quindi non è necessario aggiungere grosse quantità. In gravidanza sarebbe bene introdurre circa 1200 mg di calcio al giorno e lo stesso vale per l’allattamento. Questo perché durante l’allattamento si eliminano circa 300 mg di calcio al giorno.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Le mille proprietà del latte d'asina
Le mille proprietà del latte d'asina

Fa bene al cuore, grazie agli omega 3 e agli acidi grassi, è indicato..

Gravidanza serena over 35
Gravidanza serena over 35

Con l’età aumenta anche il rischio di complicazioni per le gestanti,..

Fai il pieno di vitamina D, indispensabile per la salute delle ossa
Fai il pieno di vitamina D, indispensabile per la salute delle ossa

Stare all’aria aperta ed esporsi alla luce permette all’organismo di..

10 buone cose da fare per i tuoi denti
10 buone cose da fare per i tuoi denti

Prevenzione, controlli, pulizia, ma anche le nuove cure e i trattamenti..

Bevi a sufficienza?
Strumenti - Bevi a sufficienza?

Lo sai che circa il 70% del nostro peso corporeo è costituito da acqua e..

Sei a rischio osteoporosi?
Test - Sei a rischio osteoporosi?

Dal recente congresso mondale sull’osteoporosi è emerso che le donne..