I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Ottobre: il mese amico del seno

Prevenzione: gli esami a cui sottoporsi, i campanelli d’allarme a cui prestare attenzione e i gesti amici dell’auto palpazione

Ottobre: il mese amico del seno

Per le donne a basso rischio di tumore al seno potrebbe essere sufficiente una mammografia di screening ogni tre anni, mentre per quelle con un tessuto mammario più denso e a rischio maggiore ne servirebbe una annuale. Ad affermarlo è uno studio della University of Wisconsin - Madison pubblicato dalla rivista Annals of Internal Medicine. I numeri sono ancora sconfortanti: il tumore mammario è la neoplasia più frequente nel sesso femminile. Ogni anno, infatti, si stima che in Italia si ammalano circa 50mila donne. Per il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno abbiamo chiesto alla dottoressa Patrizia Gasparini, medico chirurgo specializzato in ostetricia e ginecologia, una mini guida utile alle donne di ogni età.

 

Autopalpazione
Si esegue tenendo la mano piatta ed eseguendo movimenti circolari che interessino l’intera superficie delle mammelle. Usare i polpastrelli non è corretto perché la loro superficie è troppo piccola e rischia che un reperto sfugga. Utilizza la mano destra per palpare la mammella sinistra e viceversa.

 

Gli esami
Dai 35 hai 40 anni occorre eseguire annualmente un’ecografia mammaria, indagine semplice e sicura che si basa sull’emissione di ultrasuoni a bassa frequenza e alta intensità, che non si ritiene possano provocare danni all’organismo, nemmeno nei soggetti particolarmente sensibili come le donne in gravidanza. A partire dai 40 anni occorre sottoporsi ogni anno alla mammografia, esame del seno umano effettuato tramite una bassa dose di raggi X. Entrambi questi gli esami verranno eseguiti più precocemente in tutti i casi in cui risulti una familiarità per il tumore del seno.

 

La diagnosi precoce
È un aspetto determinante nella cura tempestiva della malattia. Ecco perché i check-up vanno sempre rispettati. Ricorda che l’uso di estrogeni e l’abitudine del fumo favoriscono l’insorgere del tumore mammario. Attenzione all’uso prolungato della pillola contraccettiva: diversi studi hanno dimostrato la correlazione, in proporzione alla durata del trattamento e ad altri fattori di rischio, a un aumento del rischio di tumore del seno.

 

Campanelli d’allarme
Presta attenzione a questi tre parametri:
1) l’evenutuale comparsa di alterazioni cutanee non presenti precedentemente;
2) la retrazione verso l’interno a carico di uno dei capezzoli;
3) la comparsa di secrezioni dai capezzoli di qualunque tipo esse siano.

di m.n.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (2/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
L’importanza dell’allattamento al seno
L’importanza dell’allattamento al seno

Fin dalle prime ore di vita, anche per i grandi prematuri è fondamentale..

Gambe e seno: esercizi mirati per restare in forma
Gambe e seno: esercizi mirati per restare in forma

Questi “punti deboli” hanno bisogno di cure particolari durante la..

Seno in gravidanza, come prevenire la perdita di tono
Seno in gravidanza, come prevenire la perdita di tono

È una parte del corpo che è messa a dura prova e merita quindi cure..

“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

La dieta giusta per prevenire le recidive del tumore al seno
La dieta giusta per prevenire le recidive del tumore al seno

È fondamentale tenere sotto controllo il peso e assumere alimenti ad..