I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Cistite: come prevenire e curare i bruciori estivi

Può essere il caldo, l’umidità o un costume bagnato indossato troppo a lungo, sta di fatto che l’infiammazione della vescica d’estate è ancora più frequente. Benefici da mirtilli rossi e probiotici.

No pagePagina successiva
Cistite: come prevenire e curare i bruciori estivi

Con la consulenza del dott. STEFANO SALVATORE, ginecologo, responsabile Uroginecologia presso l’IRCCS San Raffaele.

 


La cistite è un’infiammazione della parete della vescica, dovuta alla presenza di batteri. Si tratta di un disturbo principalmente femminile: nel corso della vita, il 20-30% delle donne rischia di incappare almeno in un episodio, ma possono soffrirne anche bambini e anziani.

L’infiammazione, spesso determinata dalla stessa conformazione anatomica della donna, può essere soggetta anche a cause “estive”: il caldo, l’umidità o un costume bagnato indossato troppo a lungo.

Per affrontiamo la stagione in sicurezza, abbiamo fatto qualche domanda al dottor Stefano Salvatore, responsabile del Reparto di Uroginecologia presso l’IRCCS San Raffaele di Milano.

 

Consigli di prevenzione e cura

Come si manifesta la cistite? “Questa patologia - spiega il dottor Salvatore - si manifesta con la necessità di urinare frequentemente (almeno 10-12 volte al giorno), bruciore durante e dopo la minzione, con la sensazione costante di non aver svuotato bene la vescica e, talvolta, con un dolore sovrapubico. Nei casi più gravi la cistite è accompagnata anche da perdite di sangue”.

Perché l’estate rappresenta una stagione a rischio? “Il caldo, la sabbia, il mare e la piscina sono nemici della vescica, specie se la donna è predisposta all’infezione. Con il caldo aumenta la sudorazione e quindi si riduce la produzione di urina con conseguente maggior concentrazione di batteri. L’acqua di mare (contenente cloruro di sodio) e il cloro presente nelle piscine, alterano il pH vaginale, favorendo lo sviluppo e la proliferazione di germi in vagina, che possono colonizzare anche l’uretra.

Inoltre le acque dei mari sono spesso ricche di batteri coliformi. Tenere il costume bagnato per diverse ore crea un ambiente umido, ottimale per la proliferazione batterica, così come il contatto con la sabbia determina microtraumatismi delle mucose genito-urinarie con ingresso di germi. Il cambio di ambiente e di alimentazione favorisce, inoltre, la comparsa di stitichezza, fattore di rischio per cistite”.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (4/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Resistenza agli antibiotici: è allarme
Resistenza agli antibiotici: è allarme

Due nuovi studi confermano la pericolosità dell’uso degli antibiotici..

In piscina con la mamma
In piscina con la mamma

Nel tuo pancione l’hai cullato in un ambiente acquatico per nove mesi;..

Come difendersi da virus e batteri
Come difendersi da virus e batteri

Autobus, metrò e locali pubblici: attenzione all’igiene

L’alimentazione giusta per l’estate
L’alimentazione giusta per l’estate

Precedenza a cibi freschi e molto digeribili come insalate di riso e..

Il tuo bimbo ha paura dell’acqua?
Il tuo bimbo ha paura dell’acqua?

Perché si diverta al mare o in piscina, è importante mostrarsi sicuri e..

Bevi a sufficienza?
Strumenti - Bevi a sufficienza?

Lo sai che circa il 70% del nostro peso corporeo è costituito da acqua e..

Flirt da ombrellone. Quanto durerà?
Test - Flirt da ombrellone. Quanto durerà?

Le vacanze estive si sa, portano batticuori e serate romantiche… Tu..

Quanto l’estate accende la tua fantasia erotica?
Test - Quanto l’estate accende la tua fantasia erotica?

Nella stagione estiva le occasioni per gli incontri romantici aumentano,..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..