I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Allergie: ricoscerle e curarle, naturalmente

Le malattie allergiche e respiratorie colpiscono persone di tutte le età. A volte bastano piccole accortezze

No pagePagina successiva
Allergie: ricoscerle e curarle, naturalmente

In Italia, circa il 20% della popolazione soffre di allergia, afferma Federasma, (Federazione italiana delle associazioni di sostegno ai malati asmatici ed allergici) “con una incidenza sempre più preoccupante su giovani e infanzia”.

L’allergia spesso determina nausea, vomito, diarrea e può colpire tutti a prescindere dal sesso o dall’età. Possono manifestarsi uno o più sintomatologie accompagnate da un senso di affaticamento e suscettibilità. Ad esempio "Il nichel è contenuto in molti alimenti e può provocare disturbi digestivi e cefalea”, come dichiara Domenico Schiavino, professore associato di Allergologia e immunologia clinica all'università Cattolica di Roma, rispondendo ad alcune domande sul sito katamed.it.

Tra i segnali di una reazione allergica affaticamento, irritabilità, lacrimazione agli occhi, mal di testa, naso che cola, prurito agli occhi, naso, gola, starnuti e tosse. Il tempo che passa tra il primo contatto con la sostanza che causa l’allergia e l’inizio dei sintomi, chiamato tempo di allergizzazione, varia da qualche giorno a più anni. Altre indicazioni sull’insorgenza di reazioni allergiche è possibile trovarle su  www.medicinaglobale.it, dove un gruppo di medici, studiosi e operatori del settore offrono informazioni utili in campo medico.

Gli allergeni sono spesso presenti in casa: prodotti dalla cute di cani, gatti, conigli o presenti nei prodotti fecali di acari che sopravvivono in tappeti, moquette e materassi di lana. Gli allergeni più diffusi sono i pollini delle piante e delle erbe. Nella tabella che segue, trovate le piante che più spesso provocano reazioni allergiche, con accanto il periodo in cui sono maggiormente "pericolose":

Betulla aprile - giugno
Graminacee, ortica, parietaria maggio - settembre
olmo febbraio - aprile
Nocciolo gennaio - marzo
Pioppo, salice marzo - maggio
Platano, quercia, pino,
piantaggine, acetosa, faggio  
maggio - agosto
Tarassico maggio - giugno

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
L’importanza della prevenzione dentale
L’importanza della prevenzione dentale

Poche e semplici regole di igiene possono ridurre l’incidenza della..

Maggio dedicato alla prevenzione delle patologie dell’udito
Maggio dedicato alla prevenzione delle patologie dell’udito

Nei centri Amplifon si può prenotare una visita di controllo gratuito

Prevenzione dentale: a marzo visite gratuite in tutta Italia
Prevenzione dentale: a marzo visite gratuite in tutta Italia

Una recente indagine ha evidenziato il ruolo degli zuccheri nella..