I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Sicurezza e chirurgia estetica

Il professor Roy De Vita lancia un progetto che offre una certificazione completa dell'intervento con maggiori garanzie di qualità ai pazienti

Sicurezza e chirurgia estetica

Il professor Roy De Vita lancia l’ISO 9000 per la Chirurgia Plastica. Il noto chirurgo, primario all’Istituto Tumori “Regina Elena” di Roma, ha presentato a Milano un importante progetto, “RdV Medicalgroup” che offre una sicurezza in più a tutti coloro che devono o scelgono di sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica. L’ISO 9000 è un certificato che viene rilasciato da un Ente, a garanzia di qualità in tutto l’iter a cui si sottopone il paziente: dal pre al post operatorio. Ciò significa garanzia dei servizi, dei materiali utilizzati, e della procedura. Ma non solo: a tutti viene fornita la certificazione completa dell’intervento, per esempio sui prodotti utilizzati. “In questo Far West che è oggi la chirurgia plastica”,  spiega Roy De Vita “ho scelto di offrire un percorso sicuro e affidabile, certificato e proceduralizzato con i protocolli ISO 9000, con l’augurio che questa mia battaglia diventi presto prassi per tutti gli operatori del settore”. 

 

Ma come nasce l’idea di lanciare l’ISO 9000? “Dalla mia esperienza trentennale di medico e dall’avventura televisiva con il programma ‘Diario di un Chirurgo’, su Discovery Real Time, in cui ho avuto la possibilità di poter aiutare tanti pazienti con difficoltà economiche, psicologiche o burocratiche a risolvere le conseguenze traumatiche di interventi chirurgici, spesso profondamente invasivi. La speranza oggi è che il nostro lavoro possa essere una traccia e un invito per tutti coloro che operano in questo campo, a volte terreno “d'affari” e di improvvisazioni. Mi auguro, inoltre, che la nostra iniziativa sia di stimolo per le istituzioni impegnate ad aggiornare gli assetti normativi che lo regolano. È questa la molla che mi ha spinto a lavorare al fianco del Ministero della Salute e del Ministero per le Pari Opportunità nella stesura della legge contro le protesi al seno per le pazienti minorenni e nella predisposizione di una legge che regolamenti la produzione e l’uso indiscriminato di filler".

di A.A.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento