I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Ritocchi last minute: subito in perfetta forma

Lipoaspirazione, mastoplastica additiva e lipofilling, per riempire nei punti giusti e togliere antiestetiche rotondità

No pagePagina successiva
Ritocchi last minute: subito in perfetta forma

Non è mai troppo tardi: così dice il vecchio adagio a proposito dei grandi temi della vita: il cambiamento, l’amore vero… Ebbene, vale anche per la chirurgia plastica e in particolare per quella alle soglie dell’estate, quando arriva inesorabile l’ultima chiamata per la prova costume. E capita di constatare che, ancora una volta, creme snellenti e rassodanti, ginnastica e diete non hanno dato i risultati sperati. Anzi, peggio: mentre buona parte delle rotondità dalla vita in giù sono ancora presenti, la parte superiore del corpo è più magra, come “svuotata”.

Per correre ai ripari in tutta fretta, lo strumento principe è la lipoaspirazione, con cui si eliminano per sempre depositi localizzati di grasso. In versione “mini”, poi, la convalescenza è ancora più breve e la conquista della “forma perfetta” praticamente immediata.

 

Lipoaspirazione

«Ci si può sottoporre all’intervento fino a 2-3 settimane prima di mettersi in costume», dice Marco Klinger, professore di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso l’Università degli Studi di Milano – Istituto Clinico Humanitas, Rozzano (Milano). Ovviamente, però, l’intervento non è per tutti. «La condizione ideale per sottoporsi alla lipoaspirazione è comunque quella di essere vicini al proprio peso forma – dice ancora Klinger –. Per non vanificare l’intervento, poi, è importante che la paziente si impegni a conservare questo peso. Ingrassando sensibilmente, infatti, i nuovi depositi tenderanno comunque a depositarsi negli stessi punti: non per effetto o a causa dell’intervento, ma proprio per una questione di costituzione».

Come avviene l’intervento? In anestesia locale, quando i punti da trattare non sono più di due per parte (ad esempio l’interno del ginocchio e la parte superiore ed esterna delle cosce) si pratica un’incisione di circa 4 mm, attraverso la quale viene inserita una piccola cannula aspirante. Eliminato il grasso in eccesso, indossare una guaina contenitiva aiuta i tessuti superficiali ad aderire più rapidamente a quelli profondi, e quindi a disegnare meglio i nuovi “contorni”. Ultima accortezza, per evitare di rendere la cicatrice (per quanto piccolissima) permanente, è poi quella di esporsi al sole solo con una crema a schermo totale, almeno nei primi 6-8 mesi. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Lipofilling, botox, laser: i trattamenti più richiesti sono soft

I “ritocchini” mini-invasivi superano di gran lunga le operazioni di..

Eliminare “i cuscinetti” con la lipoaspirazione

Un intervento di chirurgia estetica che non deve sostituirsi alla dieta

Caviglie grosse? La soluzione esiste

Se le vostre caviglie non sono proprio come quelle di Julia Roberts..

Addominoplastica, pancia di nuovo piatta con l’aiuto del chirurgo

Un intervento impegnativo, che si può anche abbinare alla lipoaspirazione

Le tecniche per ringiovanire lo sguardo

La chirurgia estetica propone lipofilling e iniezioni di acido ialuronico..