I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Fianchi e cosce snelle con gli ultrasuoni? Perché sì e perché no

“Processo” alla cavitazione e agli ultrasuoni focalizzati, l’alternativa alla lipoaspirazione nella lotta agli odiati cuscinetti…

Fianchi e cosce snelle con gli ultrasuoni? Perché sì e perché no

La lipoaspirazione non è l’unica strada per ridurre le adiposità localizzate. Per quanto efficace, la tecnica che prevede di raggiungere i depositi di grasso con una cannula aspirante, ha innegabili "difetti". Innanzitutto quello di esigere la sala operatoria, un ambiente per molti decisamente sgradito, e poi le ecchimosi che inevitabilmente appaiono dopo l’intervento. E, ancora, la necessità di indossare, per i giorni successivi, una guaina compressiva, accorgimento che favorisce il "compattamento" dei tessuti, migliorando così il risultato finale.

Per evitare tutto questo, affrontando comunque il problema di rotondità in eccesso su cosce e fianchi, ma anche su addome e glutei, si può ricorrere agli ultrasuoni.

«Le tecniche sono due - spiega Gabriele Muti, chirurgo plastico ricostruttivo ed estetico presso lo studio Skin House di Milano -: la cavitazione e gli ultrasuoni focalizzati. La prima è proposta da un’amplissima varietà di strutture e soggetti, dalle estetiste (vedi nota) agli studi medici, e consiste in un manipolo che diffonde ultrasuoni nei tessuti, producendo tante bollicine, la cui natura non è ancora stata completamente appurata: forse si tratta di cellule adipose distrutte, forse solo dello svuotamento delle stesse». Ma funziona? Inutile negare, la risposta è controversa. «In alcuni casi si può dire decisamente di sì, in altri però i risultati sono davvero al di sotto delle aspettative – dice ancora Muti -. Anche a livello internazionale, non ci sono studi che chiariscano il perché sì e perché no. Volendo sintetizzare al massimo, si può dire che la cavitazione risulta efficace quando è abbinata ad altri trattamenti, come dieta, attività fisica e massaggi linfodrenanti». E poi c’è l’ampio range dei prezzi, con trattamenti da 50 a 150 euro. Come fare allora a scegliere? «È fondamentale che la persona che pratica il trattamento sia un professionista serio ed esperto, anche perché sono stati sollevati dei dubbi sull’assoluta innocuità della cavitazione, dubbi legati alla possibilità di generare le stesse micro-bollicine anche al di fuori delle aree trattate, danneggiando gli organi profondi». Certi di rivolgersi a un professionista degno di questo nome, vale forse in ogni caso la pena di provare, anche perché la cavitazione è assolutamente indolore (il massimo fastidio è rappresentato da piccole scosse, avvertite solo in alcuni casi), comporta di solito un numero di sedute da 5 a 12 e non richiede nessuna convalescenza.

Qualche scrupolo in più lo merita invece la terapia con ultrasuoni focalizzati. Innanzitutto, in questo caso, la riserva è economica, visto che ogni trattamento costa tra i 600 e i 1.000 euro e i cicli prevedono 2-4 sedute. «Questa metodica produce una concentrazione di ultrasuoni, che colpiscono a cono un’area molto circoscritta, a una profondità di 1 – 1,5 cm. Ad ogni trattamento si colpisce un’area più profonda – dice ancora Muti-. Gli ultrasuoni focalizzati di solito danno risultati più certi e più apprezzabili. In particolare, sono particolarmente efficaci su addome e fianchi, mentre i depositi localizzati sulle gambe, più ricchi di setti connettivali, risultano più resistenti». 

 

*  Dal 30 luglio scorso, un decreto interministeriale vieta all’estetista la possibilità di praticare la cavitazione per il dimagrimento e cellulite, nonché l'IPL per il foto-ringiovanimento.

 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Se il tuo punto debole sono fianchi e cosce prova la GAF

Gambe, addominali, fianchi: ecco un programma di soli trenta minuti per..

Eliminare “i cuscinetti” con la lipoaspirazione

Un intervento di chirurgia estetica che non deve sostituirsi alla dieta

Ritocchi last minute: subito in perfetta forma

Lipoaspirazione, mastoplastica additiva e lipofilling, per riempire nei..

Guerra alla cellulite: ecco quali sono le novità più interessanti

Cavitazione, terapia endosferica, plasma-lipo tra i metodi più efficaci

Pelle perfetta con le nuove “macchine della bellezza”

Radiofrequenza e cavitazione per ringiovanire i tessuti e combattere la..