I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Coolsculpting: l’alternativa non chirurgica alla liposuzione

Per eliminare il grasso in eccesso non servono più bisturi, tagli, lunghe degenze e punti

Coolsculpting: l’alternativa non chirurgica alla liposuzione

È approdata anche in Italia Coolsculpting, una nuova tecnica che utilizza il “freddo” contro i chili di troppo. Coolsculpting permette, in una sola seduta, una riduzione media del 22% dello strato adiposo accumulato in zone critiche del corpo, come ventre, fianchi e glutei, senza dolore, senza farmaci e senza bisturi, in un tempo rapidissimo: solo un’ora.

In America, la Coolscupting è stata approvata dalla Food and Drug Administration (l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici) come l'unica procedura non invasiva per la riduzione permanente dell'adipe in eccesso. Sviluppata dai ricercatori del Wellman Center Massachusetts General Hospital di Boston in collaborazione con l’Università di Medicina di Harvard, è stata testata e messa a punto dalla Zeltiq e nel nostro Paese viene utilizzata da LaCLINIQUE, la prima organizzazione di Cosmetic Surgery in Italia.

 

L’azione del freddo sul grasso

“Coolsculpting si basa sulla criolipolisi”, spiega la dottoressa Valentina Camilleri, medico estetico LaCLINIQUE. “È infatti possibile portare alla morte le cellule di grasso sottoponendole a uno stress termico che ne provochi il congelamento. In questo modo le cellule adipose sottocutanee possono essere distrutte senza intaccare gli altri tessuti, favorendone l’eliminazione attraverso il processo linfatico naturale del corpo”.

Il trattamento permette di trattare un solo cuscinetto adiposo alla volta: un macchinario, attraverso un applicatore a pressione, “tira” la zona da trattare e la pelle rimane acclusa tra due piastre che raffreddano la parte interessata. Sottraendo loro energia termica, le cellule di grasso vengono danneggiate senza intaccare lo strato di cellule cutaneo e sono poi eliminate per via metabolica. In base alla zona su cui intervenire, e a seconda del parere del medico, una seconda seduta potrà essere ripetuta dopo 2-3 mesi, valutando gli esiti del primo trattamento.

 

Addio maniglie dell’amore!

“Questa procedura”, continua Camilleri, “è consigliata in caso di cuscinetti di adipe localizzato, in particolare sul ventre, maniglie dell’amore, fianchi e glutei. Il trattamento è indolore, non invasivo e il paziente, durante la seduta, è libero di navigare su internet, leggere o guardare la televisione. Inoltre, non essendo un’operazione chirurgica, non è necessaria alcuna degenza”.

Poiché le cellule morte vengono espulse dall’organismo in maniera naturale, i primi miglioramenti sono visibili dopo circa un paio di settimane dal trattamento, mentre i risultati definitivi si hanno dopo circa quattro mesi. Il costo di ogni seduta è di 800 euro. Per ulteriori informazioni, si può visitare il sito www.laclinique.it o chiamare il numero verde 800 864 868.

di Lavinia Rossi

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Il freddo alleato della bellezza

Con la criolipolisi il tessuto adiposo si scioglie come neve al sole

Liposuzione a radiofrequenza assistita, la nuova “arma” contro il grasso

Riduce le adiposità più ostinate, ridisegna la silhouette e riduce il..

Il freddo ti mette appetito?

Cinque trucchi per evitare le trappole della fame