I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Caviglie grosse? La soluzione esiste

Se le vostre caviglie non sono proprio come quelle di Julia Roberts potete ricorrere alla lipoaspirazione

No pagePagina successiva
Caviglie grosse? La soluzione esiste

Non tutte possono avere la fortuna di Julia Roberts che la natura ha dotato di splendide gambe e caviglie sottili. Tra stivali e pantaloni, in inverno possono essere comunque “ passabili”. Ma quando arrivano la primavera e l’estate non c’è più modo per nasconderle: le caviglie grosse escono (letteralmente) allo scoperto, in tutta la loro inelegante bruttezza. È un dettaglio, certo, ma è certo uno di quelli in grado di fare la differenza.

Se sono sottili slanciano anche la gamba meno aggraziata. Se sono tozze "affossano" anche quella disegnata meglio. Insomma, è un peccato trascurarle. Prima di sapere come affrontarle, però, è fondamentale riconoscerle. Il primo distinguo è tra caviglie gonfie e caviglie grosse. Se per le prime possono essere d'aiuto una serie di accorgimenti e buone abitudini (dormire con le gambe leggermente rialzate, indossare calze elastiche ed evitare di stare a lungo ferme in piedi), per le seconde non rimane che il bisturi.

Lipoaspirazione e lipolaser

«Il problema è dato dal fatto che tra la pelle, i muscoli e i tendini c'è troppo grasso - dice il dottor Massimo Signorini, chirurgo plastico e direttore dell'Unità di Chirurgia dell'Istituto Dermatologico Europeo di Milano -. Il trattamento per ridurre le caviglie è sostanzialmente solo la lipoaspirazione, anche se bisogna distinguere tra quella classica e quella che si avvale del laser, la cosiddetta lipolaser». Nel primo caso, attraverso incisioni di circa 4 mm si inserisce una cannula aspirante, che viene poi manovrata in modo da raggiunger e catturare i piccoli depositi presenti nella zona. Come conseguenza dell’intervento bisogna anche mettere in conto 2-3 mesi di gonfiore, tale da  far venire il sospetto che l'intervento non abbia dato alcun risultato.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Eliminare “i cuscinetti” con la lipoaspirazione

Un intervento di chirurgia estetica che non deve sostituirsi alla dieta

Addominoplastica, pancia di nuovo piatta con l’aiuto del chirurgo

Un intervento impegnativo, che si può anche abbinare alla lipoaspirazione

Ritocchi last minute: subito in perfetta forma

Lipoaspirazione, mastoplastica additiva e lipofilling, per riempire nei..