I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Quei dolori che ti rovinano la vita

Un nuovo apparecchio elettromedicale per la terapia antalgica

No pagePagina successiva
Quei dolori che ti rovinano la vita

A lamentarsi dei dolori di natura reumatica è più della metà degli italiani e di questi l’80% ha anche delle limitazioni nell’eseguire alcune normali attività della vita quotidiana. Oggi però è possibile eliminare buona parte dei dolori muscolari e ossei senza ricorrere a pratiche invasive, come le infiltrazioni di sostanze steroidee, grazie a un apparecchio elettromedicale di nuova concezione che consente di effettuare una terapia antalgica efficace, in breve tempo e senza controindicazioni. L’utilizzo di questo apparecchio è indicato nei casi di lombalgie croniche e acute, cervicalgie croniche, periartriti, artrosi, ernie discali, distorsioni articolari, contusioni e stiramenti. Questa apparecchiatura elettromedicale conosciuta attualmente in Italia con il nome di Rexon Age®, è in uso anche presso alcuni ospedali.

 

Campi elettrici per la biostimolazione

“Basa il suo funzionamento sulla teoria della risonanza quantica molecolare (RQM), sviluppata e sperimentata già da qualche anno,” spiega il dottor Daniele Pisani, di Milano, specialista in chirurgia plastica e in chirurgia della mano che è uno dei primi in Italia ad utilizzarla. “L’apparecchio genera degli specifici campi elettrici pulsati a bassa potenza ed elevata frequenza che, attraversando i tessuti del corpo, provocano la biostimolazione diretta delle cellule del derma e dei muscoli fino alle ossa senza incremento della temperatura e quindi senza alcun guaio di natura termica. Come hanno testimoniato importanti ricerche del Dipartimento di Anatomia e Fisiologia Umana dell’Università degli Studi di Padova, il trattamento agisce senza provocare danni sulla pelle, in modo energico e sinergico in profondità. Stimola anche la rigenerazione delle cellule staminali adulte contenute nel tessuto adiposo fino a indurle a riprodursi. L’azione di questi campi elettrici che colpiscono la cellula fa sì che si riattivino le funzioni cellulari, compresa la produzione e la liberazione fisiologica di sostanze antalgiche, le ben note endorfine che contribuiscono alla risoluzione del dolore. ” 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Non volete sentire dolore? Incrociate le braccia
Non volete sentire dolore? Incrociate le braccia

Secondo una ricerca dell’University College di Londra, sarebbe una..

Quando il dolore
Quando il dolore "non passa”

La nuova legge 38 per tutelare i 15 milioni di italiani che soffrono di..

Malattie reumatiche, non bisogna rassegnarsi al dolore
Malattie reumatiche, non bisogna rassegnarsi al dolore

Una campagna di sensibilizzazione nei riguardi di un problema che..

Il 29 maggio è la Giornata del Sollievo!
Il 29 maggio è la Giornata del Sollievo!

Oltre 60 ospedali italiani offrono informazioni e visite contro il dolore