I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Menopausa, ti aiuta il trifoglio rosso

Giovanna ha 48 anni e da qualche tempo lamenta disturbi del sonno di cui non ha mai sofferto, ha improvvise vampate di caldo e un ciclo mestruale ballerino.

Menopausa, ti aiuta il trifoglio rosso

Giovanna ha 48 anni e da qualche tempo lamenta disturbi del sonno di cui non ha mai sofferto, ha improvvise vampate di caldo e un ciclo mestruale ballerino. Si chiede se debba cominciare ad assumere qualche tipo di integratore per affrontare al meglio la menopausa in arrivo e se debba cambiare la sua alimentazione...

 

Il commento del dott. MASSIMO DESTRO CASTANITI Specialista in Ginecologia e Ostetricia. Specialista ambulatoriale presso la ATS Milano Città Metropolitana e presso ASST Nord Milano.

 

“Il ciclo irregolare di Giovanna è il primo segnale che manda il corpo per dirci che ci stiamo avvicinando alla menopausa” spiega Massimo Destro, specialista in ginecologia e ostetricia. “Le vampate fanno anch’esse parte di questo delicato periodo, ma se anticipano i disturbi, la menopausa può essere affrontata senza compromettere negativamente la qualità della vita”. La menopausa in genere si presenta intorno ai 50 anni. Il climaterio, che è la fase che precede e segue la menopausa, è per la donna un periodo molto delicato contraddistinto da uno squilibrio ormonale che provoca più facilmente sbalzi di umore e disturbi del sonno, oltre a secchezza della mucosa genitale responsabile del dolore durante i rapporti sessuali. “Se la menopausa non è ancora conclamata, ma si è alle prese con disturbi di questo tipo, si può fare affidamento sui fitoestrogeni, che servono a compensare il brusco calo di ormoni, tipico di questo periodo. Alcuni ricercatori australiani e austriaci hanno evidenziato, per esempio, come il trifoglio rosso (Trifolium pratense) sia ricco di isoflavoni e quindi molto efficace per affrontare il climaterio”. “Gli isoflavoni sono sostanze chimiche naturali presenti in alcune piante e tra le virtù principali hanno quella di sostituire l’azione degli estrogeni, gli ormoni che si perdono in menopausa. L’azione fitoestrogenica degli isoflavoni riguarda principalmente il metabolismo ormonale degli estrogeni, con effetti positivi sulle ossa. A questo proposito può essere molto utile mangiare verdure come broccoli, finocchi, porri, cavolo rapa e verza che, essendo ricchi di calcio, prevengono l’osteoporosi.

 

Trifoglio, amico del seno

Il dato positivo, poi, è che l'assunzione del fitoestrogeno contenuto nel trifoglio non influisce sul rischio di tumore al seno e protegge la cute, i capelli e l'apparato cardiovascolare. In che quantità ci si garantisce una prevenzione ottimale? “La dose giornaliera di estratto secco di trifoglio rosso va dai 40 agli 80 milligrammi giornalieri”. “Nel caso in cui invece la menopausa sia già instaurata da almeno 6 mesi e la cura con i fitoestrogeni non si rivelasse efficace per risolvere i disturbi, la somministrazione di una terapia ormonale sostitutiva a base di estrogeni e progestinici (T.O.S.) diventa indispensabile”.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
I cambiamenti dell’organismo in menopausa
I cambiamenti dell’organismo in menopausa

Gli esami da fare per affrontare al meglio un periodo delicato nella vita..

Star bene in menopausa con i farmaci omeopatici
Star bene in menopausa con i farmaci omeopatici

Le medicine dolci possono attenuare i disturbi causati dalle..

Esercizi yoga per ridurre i fastidi della menopausa
Esercizi yoga per ridurre i fastidi della menopausa

Attenua le vampate di calore, i disturbi del sonno e i disagi psicologici..

Calo del desiderio in menopausa: un aiuto dalla fitoterapia
Calo del desiderio in menopausa: un aiuto dalla fitoterapia

Sette donne su dieci ne soffrono, ma la natura offre molti rimedi, dalla..