I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Lucia e gli occhi secchi

Da quando è tornata al lavoro dalle vacanze ha continui fastidi agli occhi, specie quando è al computer. Sente gli occhi secchi e la sera, quando arriva a casa, ha un prolungato bruciore. Vorrebbe capire da cosa può dipendere il disturbo

Lucia e gli occhi secchi

Il commento del prof. MAURIZIO ROLANDO, oculista e membro di P.I.C.A.S.S.O. (partners italiani per la correzione delle alterazioni del sistema della superficie oculare).

 

Il disturbo di Lucia potrebbe essere dovuto a uno stato di secchezza oculare. È bene sapere, infatti, che gli occhi risentono dal rientro alla quotidianità, dopo un periodo di vacanza in cui sono stati più a riposo. Il cambio di clima, il ritorno in ambienti chiusi - magari areati con aria condizionata - e le ore trascorse davanti al computer, con la luce artificiale, possono favorire la comparsa di sintomi legati alla secchezza oculare.

La disfunzione lacrimale è una condizione frequente che si manifesta a causa della rottura dell’equilibrio fra gli elementi che garantiscono l’omeostasi del sistema di superficie oculare, che dipende da una quantità sufficiente di lacrime, da una composizione e un’architettura regolare del film lacrimale, da una chiusura palpebrale corretta e da un adeguato ricambio del film lacrimale. Il bruciore serale o il senso di corpo estraneo o di sfregamento e ruvidezza all’ammiccamento, così come la necessità di sbattere gli occhi per migliorare la nitidezza della visione, sono i sintomi tipici della secchezza oculare e segnalano che il sistema della superficie oculare non riesce più a mantenere l’equilibrio e si sta scompensando.

 

Idratare l’occhio

Le attività prolungate davanti allo schermo, che richiedono anche molta concentrazione, spesso inibiscono la frequenza dell’ammiccamento, a volte rallentato e in altri momenti addirittura soppresso. L’occhio così più facilmente tende a seccarsi, in quanto l’acqua contenuta nel film lacrimale evapora ed i sali contenuti nelle lacrime aumentano progressivamente la loro concentrazione, provocando così senso di bruciore e dando luogo a fenomeni infiammatori. Che cosa fare? Ricordarsi davanti agli schermi, di ammiccare regolarmente e bagnare gli occhi con lacrime artificiali, senza aspettare la comparsa del fastidio, perché quando questo compare è già segno di un livello significativo di difficoltà e di un processo infiammatorio già in atto. Un altro accorgimento per la salute degli occhi è privilegiare un’alimentazione ricca di sostanze antiossidanti, vitamine e Omega-3 (pesce azzurro, tonno, ecc.) sostanze che hanno effetti protettivi sulla superficie oculare e sull’occhio in genere.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Sindrome dell’occhio secco: quando le lacrime non lavorano bene
Sindrome dell’occhio secco: quando le lacrime non lavorano bene

Affligge milioni di persone nel mondo, e l’unico rimedio possibile è..

Occhio al collirio
Occhio al collirio

Può alleviare secchezza e arrossamento, ma attenzione alla presenza di..

Dai 20 anni occhio al colesterolo
Dai 20 anni occhio al colesterolo

Non è mai troppo presto per prevenire le malattie coronariche

Occhio alle vecchie fiamme: il rischio di reinnamorarsi è alto
Occhio alle vecchie fiamme: il rischio di reinnamorarsi è alto

Secondo una ricerca USA, è meglio non incontrare gli amori del passato...

Scacco matto alle smagliature
Scacco matto alle smagliature

Prevenirle e curarle non è difficile, basta scegliere i prodotti giusti