I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Guarisci in fretta

Febbre, tosse e raffreddore: ecco i consigli validi per riprendersi più velocemente dall'influenza. Ed evitare le complicazioni

No pagePagina successiva
Guarisci in fretta

Quest’anno non ce l’avete fatta, l’influenza vi ha “centrato” in pieno e adesso vi ritrovate a casa febbricitanti? Se non sapete come fare per stare dietro ai mille impegni di lavoro e familiari e avete bisogno di guadagnare un po’ di tempo, non vi preoccupate perché con qualche accortezza potete riuscire a guarire prima. Senza dimenticare che un minimo di convalescenza, dicono gli esperti, è sempre indispensabile. Riposo per almeno due giorni dopo la febbre La prima cosa da fare è quella che vi viene più naturale: riposatevi più che potete. Dormite tranquille, rilassatevi senza fare nulla e non portatevi a casa il lavoro. Non si tratta di un atteggiamento di “comodo”, ma di un suggerimento con basi scientifiche, che può addirittura ridurre i tempi di guarigione. “È stato ampiamente dimostrato che mentre si dorme le nostre difese naturali lavorano al meglio e che proprio per questo riposare quando si è malati aiuta a guarire prima. Se si sta a casa per il tempo necessario a riprendersi (un paio di giorni dopo che non si ha più la febbre), inoltre, si dà il tempo al corpo di rimettersi in forza. Il rischio, altrimenti, è quello di ammalarsi di nuovo, prendendo uno dei numerosi virus che provocano disturbi di stagione diversi dall’influenza e allungando di fatto il periodo di malattia”, dice il dottor Fabrizio Pregliasco, virologo del Dipartimento di sanità pubblica, microbiologia e virologia dell’Università di Milano. Non fatevi nemmeno mancare le coccole: da parte del partner, ma anche di voi stesse. Concedetevi per esempio una tisana calda che vi fa stare meglio o un piatto sfizioso appena vi torna la voglia di mangiare. “Le coccole aumentano la produzione di endorfine, sostanze naturali tranquillizzanti, che aiutano a sentirsi subito meglio”, dice Pregliasco.

PARLIAMO DI: influenza, sintomi, cura

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Influenza A: dobbiamo preoccuparci?
Influenza A: dobbiamo preoccuparci?

Nessun allarme, ma è importante la vaccinazione per le categorie a..

Glaucoma, un collirio migliora la cura
Glaucoma, un collirio migliora la cura

Con questo nuovo farmaco niente più crisi allergiche

Un nuovo principio attivo che cura l’angioedema
Un nuovo principio attivo che cura l’angioedema

È un farmaco salvavita che consente un intervento rapido in caso di crisi

Muoversi: la cura a tutti i mali
Muoversi: la cura a tutti i mali

Numerosi studi scientifici confermano l’efficacia terapeutica..

Malattie genetiche della vista: lo zafferano è una possibile cura
Malattie genetiche della vista: lo zafferano è una possibile cura

La prima sperimentazione condotta su 30 pazienti ha dato risultati..