I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Ernia inguinale: oggi si opera in day-hospital

Patologia molto frequente, di cui sono vittime soprattutto gli uomini. Ecco le ultime novità per curarla

No pagePagina successiva
Ernia inguinale: oggi si opera in day-hospital

L'ernia inguinale è una delle patologie più frequenti al mondo e colpisce prevalentemente gli uomini che ne soffrono da 7 a 10 volte di più rispetto alle donne. L'ernia inguinale strozzata è peraltro una delle prime cause di morte nei maschi africaniSi tratta di una parte dell’intestino che sporge verso l'esterno, perché non è più trattenuto dalle pareti addominali. Le cause sono diverse, tra cui particolari conformazioni del canale inguinale o della regione ombelicale, anche il sovrappeso o un forte dimagrimento possono favorire l'insorgenza della patologia. E in alcuni casi  si rende necessario l’intervento chirurgico. Oggi ci sono grandi novità sul tema, come l’operazione in day surgery.

Ne parliamo con il professor Marco Gallinella Muzi, chirurgo e  docente della "Scuola italiana della chirurgia dell’ernia e della parete addominale".

 

Oggi è possibile trattare un'ernia inguinale in day surgery?

"Sì, oggi il trattamento viene eseguito per lo più in modo ambulatoriale. Fino a pochi anni fa dovevamo sottoporre il paziente a periodi di ricovero, anche di 7 giorni dopo l'intervento. Il paziente oggi viene operato in anestesia locale, per cui, a distanza di 2-3 ore può bere, alimentarsi e può tornare a casa la sera stessa dell'intervento o al massimo la mattina seguente. Questo "salto in avanti" direi che è riconducibile sostanzialmente a due elementi fondamentali: "L'utilizzo di materiali protesici all’avanguardia, che non danno particolari fastidi al paziente, diminuendo sensibilmente il dolore postoperatorio. Ciò permette alla persona di riprendere quasi immediatamente l'attività normale. Inoltre, la chirurgia della parete addominale e dell'ernia è diventato un campo di ricerca ed attività chirurgica specialistica, con medici preparati proprio su questo campo.


Quali sono i rischi o le più frequenti complicanze nel trattamento dell'ernia inguinale?

"Essenzialmente due: la recidiva ed il dolore cronico. Ma con i passi in avanti fatti dalla ricerca e i nuovi materiali utilizzati le complicanze sono sempre più rare.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento