I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Erbe medicinali: attenzione al fai da te

I rischi reali per chi abitualmente si cura con i rimedi naturali

No pagePagina successiva
Erbe medicinali: attenzione al fai da te

Richiesta a gran voce, a fine lavori della quarta edizione del Congresso Siaic Interactive School “SIS” (la Società Italiana di Allergologia e Immunologia Clinica), l’introduzione di un piano più attento di fitovigilanza, una sorveglianza speciale sulla qualità, sulla sicurezza e sul consumo dei rimedi naturali in campo medico. L’esigenza nasce dalla grande espansione che registra, anche nostro Paese, il consumo di erbe medicinali, e con esso il rischio di reazioni allergiche indesiderate e a volte misconosciute. Non è raro, infatti, assistere alla comparsa di effetti di vario genere, non immediatamente messi in relazione con la loro causa reale: l’uso di prodotti contenenti erbe medicinali. La domanda, sollevata a Chia (Cagliari), sede del Congresso, è indirizzata a promuovere una maggior vigilanza da parte dei medici di base, dermatologi e allergologi, proprio a seguito dell’allarme lanciato dagli specialisti intervenuti: “Il consumo disinvolto di prodotti a base di erbe medicinali può essere molto pericoloso, specie se associato a farmaci, e causare gravi reazioni, anche di tipo allergico”. Lo studio presentato davanti a 300 allergologi dai professori Sebastiano Cangemi, allergologo e immunologo clinico presso l’Università di Messina e consigliere Siaic, e Gioacchino Calapai, farmacologo e membro Ema (Agenzia Europea del Farmaco), ha posto l’accento sui possibili pericoli collegati ad un uso improprio delle erbe medicali e dalle loro interazioni con i farmaci, considerando anche che “nel nostro Paese si registra un’insufficiente percezione dei rischi da parte del consumatore associati all’uso di questi prodotti. Egli, anche a causa del passaparola favorito dalla scarsa qualità delle informazioni a disposizione sul web, nutre una fiducia quasi assoluta in tali rimedi. Inoltre, vige la consuetudine di auto prescriversi i ritrovati, senza alcuna supervisione del medico. Ma soprattutto, per questi prodotti, non sono quasi mai garantiti lo stesso controllo degli standard di qualità e sicurezza richiesti ad esempio per i farmaci”, hanno sottolineato gli specialisti.

Le più esposte a reazioni avverse sono risultate essere le donne “I dati ottenuti dagli studi di Medicina di Genere indicano che le donne utilizzano più degli uomini le medicine a base di erbe e prodotti per la cura di sé “, come riferito dal professor Vincenzo Patella, Allergologo e Immunologo Clinico presso la ASL SALERNO e Docente presso la Scuola di Specializzazione dell'Università di Napoli Federico II.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Nucleare e salute: niente rischi per l’Italia
Nucleare e salute: niente rischi per l’Italia

Rafforzati i controlli sui prodotti di origine animale e non, in arrivo..

Osteoporosi: si cura coi bifosfonati, ma aumentano i rischi di fratture
Osteoporosi: si cura coi bifosfonati, ma aumentano i rischi di fratture

L’Agenzia europea dei medicinali ha deciso una revisione dei farmaci..

Una vacanza “sana”
Una vacanza “sana”

Guida alle vaccinazioni da fare prima di partire per mete esotiche

Tutti pazzi per la frutta viola
Tutti pazzi per la frutta viola

Gli alimenti di questo colore contengono polifenolo, un antiossidante..